...

Non succedeva dalla prima settimana di marzo: i contagi negli ultimi sette giorni sono stati più numerosi della settimana precedente. 1612 nuovi positivi la settimana scorsa, 1639 questa settimana. Erano appena 236 la stessa settimana del 2020 benché con un numero di tamponi disponibili decisamente inferiore. Al contrario aumenta ancora il numero delle dosi di vaccino somministrate in sette giorni, che sfiora le 80.000. Sono quasi il 15% della popolazione i vaccinati, 3,5% in più in sette giorni.




...

Continua la discesa del numero dei casi di Coronavirus nel nostro territorio. Oggi sono 2,1 ogni mille abitanti, erano 2,57 ogni mille abitanti sette giorni fa. Oltre a Barbara che è covid-free abbiamo 5 comuni segnalati con "meno di cinque positivi": Arcevia, Castelleone di Suasa, Serra de' Conti, Ostra Vetere e Belvedere Ostrense. Due comuni in controtendenza aumentano i loro casi: Trecastelli ed Ostra.


...

Tornano i sondaggi realizzati da Sigma Consulting per Vivere Marche. In occasione del primo maggio l'oggetto dell'indagine statistica non poteva che essere il lavoro. Ne esce un quadro positivo, con la maggior parte dei marchigiani soddisfatti e con una punta di ottimismo. Ma i sindacati non sembrano essere all'altezza, almeno nella percezione dei lavoratori della nostra regione.



...

Nelle Marche sono stati vaccinati 126.761 cittadini, l'8,4% della popolazione, ma se aggiungiamo i guariti e coloro che hanno ricevuto solo la prima dose del vaccino si raggiunge il 30,4% di parzialmente immunizzati. La strada per l'immunità di gregge è ancora lunga, ma sono stati fatti grandi passi avanti. Vediamo ora cosa è successo nelle Marche nell'ultima settimana sul fronte del Coronavirus.



...

Il filosofo epicureo Diogene fece incidere su un muro della sua città Enoanda, in Licia (Turchia) un riassunto della dottrina di Epicuro per insegnare ai suoi concittadini e ai posteri l'arte della felicità. Un'iniziativa che ha avuto un successo straordinario, visto che oggi quel che resta dell'iscrizione di Diogene è una delle principali fonti di conoscenza del pensiero epicureo.



...

C'è chi ama leggere le notizie seduto al PC, perché lo schermo è più ampio. C'è chi preferisce trovare le notizie di Vivere Senigallia nel proprio feed di Facebook, perché è più semplice. C'è chi vuole ricevere subito le nuove notizie su Telegram, perché non può aspettare. E c'è anche chi la mattina mentre prepara la colazione, o la sera seduto sul divano dice: "Alexa apri Vivere Senigallia" e ascolta in tre minuti le notizie della sua città.








...

Il 43% dei marchigiani condivide almeno uno stereotipo sui ruoli di genere. I preconcetti più diffusi sono tre: "per l’uomo, più che per la donna, è molto importante avere successo nel lavoro”, con il quale concorda il 24% degli intervistati; "gli uomini sono meno adatti a occuparsi delle faccende domestiche” condiviso dal 23%, “è soprattutto l'uomo a dover provvedere alle necessità economiche della famiglia", approvato dal 20%.








...

Se in tutta la regione il numero degli attualmente malati è rimasto pressoché costante nelle ultime settimane a Senigallia e dintorni negli ultimi sette giorni si è assistito ad un calo importante nella maggior parte dei comuni. Ma è necessario ricordare che si partiva da numeri altissimi e che ancora oggi siamo a più di tre volte il limite stabilito sotto il quale una regione può uscire dalla zona rossa.






...

Nella settimana che va dall'8 al 14 marzo nelle Marche il Coronavirus ha visto un leggerissimo calo dei nuovi casi e un forte aumento dei ricoveri e soprattutto dei ricoveri in terapia intensiva, numeri visti solo durante la prima ondata del marzo-aprile 2020. Aumentano anche i decessi, mentre a quasi tre mesi dall'inizio della campagna vaccinale sono stati vaccinati solo il 3,2% dei marchigiani e il 5,4% ha ricevuto la prima dose.



...

Negli ultimi sette giorni nel nostro territorio la diffusione del Coronavirus è stata impressionante. Si è passati dai 668 casi di lunedì scorso ai 923 di oggi, con una media di 10,35 contagiati ogni 1.000 abitanti. La soglia sotto la quale vengono certamente riaperte le scuole è di 2,5 malati ogni 1.000 abitanti, meno di un quarto. Anche questa settimana non tutti in comuni il virus si è diffuso allo stesso modo.