...

L'istituto demoscopico Sigma Consulting ha svolto un'indagine per Vivere Marche per misurare il livello di conflittualità su vaccino e green pass tra i marchigiani. Il risultato è un dialogo tra sordi che pur confrontandosi difficilmente sono disposti a cambiare idee e che pur di non litigare preferiscono tacere. Ma molti rapporti personali sono stati compromessi e anche la politica vedrà molti voti spostarsi.



...

Continua il trend in calo dei nuovi contagi, iniziato ad inizio di agosto, quando fu introdotto l'obbligo del green pass. Dopo sei settimane la tendenza vista sui contagi si riflette anche sui ricoveri in ospedale e in terapia intensiva che dopo numerose settimane di crescita finalmente mostrano un'inversione di tendenza. Non è così per i decessi che questa settimana aumentano ancora: hanno perso la vita altri otto marchigiani.




...

Non passa giorno senza che qualche lettore mi chieda come i numeri dei nuovi casi, dei ricoveri in ospedale o in terapia intensiva o dei decessi siano divisi tra vaccinati o non vaccinati. Purtroppo la Regione Marche non fornisce quei dati.
Ma nelle provincie marchigiane la percentuale di chi si è vaccinato è molto varia, e possiamo confrontare questi dati con quelli dei contagi ogni 100.000 abitanti.








...

Si continua a viaggiare a doppia velocità: a Senigallia e a Trecastelli gli attualmente positivi al covid-19 sono aumentati negli ultimi 7 giorni, passando rispettivamente da 54 a 60 e da 5 a 14. Negli altri comuni invece i casi sono in calo, scendendo da 41 a 29, tanto che due comuni, Belvedere Ostrense e Castelleone di Suasa non hanno nessun malato nel loro territorio.




...

Crescono ancora, ma più lentamente i casi di covid-19 a Senigallia e dintorni. Si passa in una settimana da 93 a 100 casi attivi. Ma due fattori ci fanno vedere questi dati in maniera più positiva: negli ultimi giorni si è vista un'inversione di tendenza (il 13 agosto i casi erano 108) e escludendo Senigallia i casi sono già diminuiti rispetto alla settimana precedente (da 49 a 46).





...

È da poco arrivato in libreria un nuovo volume dedicato a scoprire non soltanto le Marche meno note, ma anche i personaggi che nel corso dei secoli ne hanno segnato la storia, senza tuttavia lasciare una forte memoria di sé. Per Senigallia e dintorni Chiara Giacobelli ha scelto di parlare di Pio IX, Nori de' Nobili, Maria Goretti e Giovanna Da Montefeltro.




...

Il green pass sulla spiaggia di velluto piace poco ai gestori dei bar, almeno a quelli del centro. Venerdì mattina testando alcuni locali in centro, è emerso che quattro baristi su cinque non hanno voluto chiedere e controllare il green pass a chi si sedeva nei tavoli all'interno del locale per una consumazione.





...

Il Duca di Urbino è preoccupato per i continui attacchi di pirati a Senigallia, teme che un attacco durante l'importante fiera della Maddalena possa avere conseguenze devastanti, così convoca Dago per verificare che le difese della città siano davvero impenetrabili. Inizia così la saga del popolare fumetto "Dago" pubblicata su Lanciostory #2426 in edicola in questi giorni e nei prossimi numeri dal titolo "Senigallia".




...

Con qualche settimana di ritardo rispetto al resto della regione la nuova ondata è arrivata anche a Senigallia e dintorni. In sette giorni i casi attivi di covid-19 sono passati da 18 a 38. I comuni di Corinaldo, Castelleone di Suasa e Ostra Vetere non sono più covid-free. Continuano al contrario a non avere casi i comuni di Belvedere Ostrense, Barbara, Ostra, Arcevia e Serra de' Conti.


...

Per la terza settimana consecutiva crescono i casi di Coronavirus nelle Marche. A differenza delle settimane precedenti però la maggior parte dei casi non sono più concentrati in provincia di Ascoli. Le provincie di Pesaro e Ancona hanno più casi di Ascoli e anche Macerata ha molti casi. Il numero dei casi è più contenuto solo in provincia di Fermo.



...

Per la prima volta da ottobre 2020 nelle Marche in una settimana non ci sono state vittime da Covid-19. Cresce la fetta di popolazione vaccinata, siamo ormai al 40% con quasi un ulteriore 20% che ha ricevuto la prima dose. Ma non tutto è positivo: i contagi riprendono a crescere, specie in provincia di Ascoli Piceno e di Ancona.