...

Non fare niente. Non farlo fare agli altri. E far sì che niente venga fatto! Appare così l’attenzione per le periferie e le frazioni ad ogni cambio di compagine del governo cittadino. Erano queste le linee guida della famigerata Compagnie delle Indie, di vittoriana memoria: sfruttare i territori per accrescere il proprio benessere a scapito dei sudditi!


...

Italia viva si colloca finalmente nella sua posizione naturale e cioè al fianco del bene comune. Lo abbiamo visto nella crisi di governo dove abbiamo rinunciato alle poltrone di governo guardando l’interesse del nostro paese, avendo a cuore il futuro dei nostri figli, e lo abbiamo fatto con il coraggio rinunciando ad ovvi privilegi, e lo faremo con entusiasmo tifando l’azione del nuovo governo.