x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > SPORT
intervista

L’estate senigalliese inizia anche con il torneo ‘’SunSen’’, gli organizzatori: ‘’Vogliamo fare sempre meglio’’

2' di lettura
2138

di Edoardo Diamantini
edoardo@vivere.news


Vivere Senigallia prosegue gli incontri con i protagonisti dell’attività locale. Abbiamo incontrato Alberto Crivelli e Michele Trebbi, gli organizzatori dell’annuale torneo di beach volley ‘’SunSen’’, che ci raccontano le loro impressioni con l’ambizione di migliorarsi sempre.

Come è andato l’evento? Sono state raggiunte le aspettative che avevate?
Obiettivi pienamente raggiunti e superati: a livello sportivo circa 600 iscrizioni più tanti altri che sono rimasti fuori per l’indisponibilità di spazi dove allestire altri campi in più, e sono aumentati gli iscritti da fuori regione. C’è stato un aumento anche per la frequentazione del torneo, sia nelle ore del giorno che negli eventi serali che hanno fatto registrare il pienone”.

Mare, sole e sport: si può dire che corrisponde, insieme ad altri eventi, all’inizio dell’estate senigalliese?
Assolutamente! Anni fa quando pensavamo a questo evento lo vedevamo come l’apertura del ritorno alla stagione estiva e così sembra che stia andando”.

È anche un'importante manifestazione sociale: come si vive in termini di squadra il beach volley?
Si vero, è anche momento di aggregazione con i più sani principi dello sport senza isterismi, proteste o altro che si vedono spesso ad altri livelli o in altri sport e in più quest’anno siamo stati orgogliosi di aver ospitato la nazionale sordi di beach volley”.

Secondo voi in questa circostanza, prevale più l’agonismo o il divertimento?
Assolutamente di più il divertimento e questo è un punto di forza per far partecipare e coinvolgere sempre più persone. Il messaggio sta passando ed è quello che non conta di che livello di gioco si è ma conta la voglia di divertirsi e stare bene insieme ad amici in un contesto molto bello”.

Ci sono diversi partecipanti provenienti da numerose zone d’Italia, come si sono trovati nella nostra città?
Si, ci fanno sempre i complimenti per come si trovano al torneo e per le proposte che offre la nostra città . Senigallia è una città che ha tanto da offrire a livello turistico e sportivo. Ci auguriamo che questo torneo diventi il punto di riferimento per tutta la riviera adriatica”.

Cosa possiamo aspettarci nella prossima edizione?
La cura sempre maggiore nei dettagli per essere sempre più appetibili da tutte le categorie di giocatori e frequentatori del Sunsen, garantendo sempre un maggior divertimento e spensieratezza, e magari cercare di accontentare la richiesta di chi quest’anno non è riuscito ad iscriversi in tempo trovando soluzioni per farlo. Ringraziamo comunque il Comune per il supporto e la disponibilità data”.





Questa è un'intervista pubblicata il 28-05-2024 alle 20:25 sul giornale del 29 maggio 2024 - 2138 letture



qrcode