x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
articolo

Trecastelli: il sindaco uscente Marco Sebastianelli unico candidato, "Vogliamo continuare a far crescere la città"

2' di lettura
1044

di Giulia Mancinelli
senigallia@vivere.it


Candidato unico anche a Trecastelli dove il sindaco uscente Marco Sebastinelli tenta il bis. Per essere rieletto dovranno però andare al voto il 40% degli aventi diritto e il 50% dei voti dovranno essere validi.

L'avversario da battere è un doppio quorum.. Com'è fare campagna elettorale senza un confronto?
“È una situazione nuova per la nostra città, sicuramente ci ha caricato di una ulteriore, grande responsabilità, perché di fatto siamo l'unica alternativa al commissariamento del nostro Comune, per cui i cittadini non sceglieranno tra più proposte amministrative, ma tra l'autonomia di un governo locale e un commissario prefettizio”.

Come si spiega la presenza di una sola lista?
“Sicuramente il momento storico e sociale ha contribuito, tanto che in diversi Comuni è presente una sola lista, ma rimaniamo sorpresi anche noi. Ci sono tante opportunità da sfruttare per i prossimi 5 anni grazie ai contributi straordinari della fusione che ad oggi hanno portato a 16 milioni di euro di investimenti realizzati; il saldo positivo delle attività produttive economiche emerso dagli ultimi rilevamenti; la presenza turistica triplicata; un tasso di disoccupazione bassissimo.. facciamo fatica a capire perché nessuno abbia mostrato interesse per amministrare la nostra città”.

Ci sono obiettivi che non è riuscito a realizzare nel primo mandato e che vorrebbe completare eventualmente nel secondo?
Abbiamo vissuto un quinquennio con tante le difficoltà affrontate, le emergenze gestite; Covid, Focolaio di Brucella e la dolorosa alluvione, ma li grande spirito di gruppo della nostra lista insieme alla straordinaria gente della nostra città, ci ha dato energia per portare avanti il programma di mandato. Vogliamo potenziare i servizi alla persona con la realizzazione di una Casa della Salute, continuare lo sviluppo degli impianti sportivi di Ponte Rio e Brugnetto, il recupero dei centri storici e il completamento della procedura per la nuova caserma dell'Arma dei Carabinieri. Continueremo il dialogo con gli enti preposti per il post-alluvione”.

Se sarà rieletto quale sarà la sua prima priorità?
Nel programma presentato sono tanti i progetti che vogliamo realizzare, tra i principali quello di sviluppare e promuovere un modello di amministrazione condivisa, attraverso la firma di patti di collaborazione con i cittadini e gli enti del terzo settore, per la cura dei beni comuni e lo sviluppo di attività sociali, culturali e sportive. Altra priorità sarà la collaborazione con le associazioni del territorio con cui abbiamo realizzato importanti eventi e poi istituiremo dei Consigli Comunali aperti, itineranti”.



Questo è un articolo pubblicato il 24-05-2024 alle 11:25 sul giornale del 25 maggio 2024 - 1044 letture






qrcode