x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
articolo

Barbara: Massimo Chiù candidato unico a sindaco, "Siamo la continuità e anche il rinnovamento"

3' di lettura
874

di Giulia Mancinelli
senigallia@vivere.it


massimo chiù

Massimo Chù è l'unico candidato sindaco sceso in campo a Barbara per le elezioni amministrative dell'8 e 9 giugno. Per lui, a capo della lista "insieme per Barbara" la sfida è raggiungere il doppio quorum: portare al voto almeno il 40% degli aventi diritto e ottenere il 50% dei voti validi.

Come ha impostato la campagna elettorale senza un avversario fisico?
“Faremo una campagna elettorale di proposte e di ascolto, come abbiamo fatto sempre, anche quando c’erano 2 liste; organizzeremo degli incontri in tutto il territorio di Barbara dove cercheremo di coinvolgere e far partecipare tutta la cittadinanza”.

A Barbara per la seconda volta consecutiva c'è un solo candidato sindaco, come mai secondo lei?
“Come vediamo anche nei paesi più grandi ci sono delle difficoltà a proporre delle liste alternative, forse perché i cittadini sanno che fare il Sindaco è un impegno e ci sono anche delle responsabilità. Magari, chi è stimolato, preferisce impegnarsi in altre realtà paesane, sempre gratificanti ma meno vincolanti. Purtroppo questa disaffezione dalla politica e di conseguenza dalle amministrazioni è una cosa generalizzata e di conseguenza nei paesi più piccoli è più sentita”.

Come convincerà gli elettori ad andare a votare?
“Cercheremo, anche se è candidata solo la nostra lista, di far comprendere ai cittadini che saremo gli amministratori di tutti, ascoltando le varie proposte che ci verranno suggerite, provando a realizzarle, nel limite delle nostre possibilità”.

Ha già avuto diverse esperienze da amministatore di Barbara, perchè ora ha deciso di candidarsi a sindaco?
"Ho scelto di candidarmi perché tengo molto a Barbara e sono molto legato a questo paese; inoltre, perché avendolo amministrato per 15 anni, ricoprendo le cariche di consigliere, assessore e vicesindaco, credo, senza nessuna presunzione, di aver un po' di esperienza per ricoprire questo incarico, anche se ho imparato che gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo.

Com'è la squadra di candidati consiglieri che ha costruito?
La nostra squadra è un insieme tra continuità e rinnovamento, continuità perché nella lista ci sono 3 consiglieri: io, Alberto Cingolani, Tiziano Verri e il sindaco Riccardo Pasqualini, dell’attuale amministrazione, rinnovamento perchè ci sono 7 nuovi candidati consiglieri: Alessia Eugenie Banek, Cinzia Rossini, Danilo Ventura, Diego Simonetti, Elena Tomassoni, Carlo Capotondi e Matteo Capizzi che porteranno sicuramente molte idee e nuovo entusiasmo”.

Se sarà eletto quali saranno i primi interventi?
“Se saremo eletti, tra le priorità maggiori ci sarà sicuramente quella di sollecitare e portare avanti i vari progetti iniziati con l’attuale amministrazione: la costruzione della nuova scuola, sollecitare la sistemazione e la riapertura dei ponti danneggiati dall’alluvione del 2022, creare un locale d’incontro per i nostri giovani e continuare la manutenzione generale del nostro paese. Un paese ben curato e ben tenuto è un paese più bello e più attrattivo per i cittadini e anche per i turisti che vengono a visitarlo. Infine cercheremo di informare la cittadinanza, con degli incontri periodici, sulle decisioni dell’amministrazione, in modo da renderli sempre partecipi e coinvolti”.





massimo chiù

Questo è un articolo pubblicato il 21-05-2024 alle 11:44 sul giornale del 22 maggio 2024 - 874 letture






qrcode