x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CULTURA
articolo

Castelleone di Suasa: il francobollo consacra l'anfiteatro Romano tra i cinque teatri antichi più belli d'Italia

3' di lettura
1782

da Giuseppe De Carli


Il Ministero dell’Impresa e del Made in Italy ha emesso il giorno 16 aprile una serie di francobolli ordinari appartenenti alla serie tematica “Il Patrimonio artistico e culturale italiano”. La scelta ha privilegiato il teatro greco di Siracusa, il teatro romano di Lecce, il teatro romano di Volterra, il teatro greco di Segesta e l’anfiteatro romano di Suasa.

Tutti i bozzetti dei cinque francobolli sono a cura di Tiziana Trinca e riportano, come elemento comune in alto a destra, una maschera, tipica sia dei drammi che delle commedie del teatro antico.

Il francobollo “marchigiano”

Nella tiratura di 250.020 esemplari, il francobollo dedicato a Suasa, valido per la tariffa B, riproduce una suggestiva fotografia aerea dell’Anfiteatro, gentilmente concessa della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Ancona e Pesaro e Urbino. Nel giorno di emissione, organizzato nel Palazzo della Rovere sede del Museo Archeologico, è stato utilizzato anche il relativo annullo speciale realizzato da Filatelia di Poste Italiane. Sempre nel giorno di emissione è stata realizzata una bellissima cartolina filatelica che, insieme allo speciale folder vanno a comporre un ricordo filatelico di grande impatto artistico e culturale.

Il testo del bollettino postale realizzato con il contributo di Abaco Società Cooperativa.

In occasione di ogni emissione viene predisposto uno speciale “bollettino illustrativo” che descrive il soggetto del francobollo. Tale descrizione è a cura di Enti, Associazioni o personalità che possono autorevolmente raccontare al pubblico il valore dell’emissione. Per l’Anfiteatro di Suasa il Mimit ha incaricato Abaco Società Cooperativa. Nata nel 2007 ha sede a Fermo (Fm) ed è composta da uno staff di professionisti in diversi campi e settori con l’obiettivo di valorizzare e promuovere le risorse culturali del territorio. Ecco il testo del bollettino:

“Anfiteatro romano di Suasa”

L’anfiteatro è l’unico monumento della Città Romana di Suasa rimasto sempre visibile, a differenza di tutti gli altri che sono stati completamente obliterati nel tempo dalle piene del vicino fiume Cesano. Dai limiti del pendio collinare a oriente della città l’anfiteatro si affaccia su un settore occupato da complessi di elevato tenore architettonico: Teatro, Domus dei Coiedii e Foro.

Di forma ellittica è per dimensioni uno dei più grandi delle Marche: l’asse maggiore misura 98,7 m. (333 piedi), quello minore 77,2 m. (260 piedi). Una stima approssimativa consente di stabilire tra settemila e diecimila il numero di spettatori ospitati.

L’anfiteatro aveva otto accessi (vomitoria) che permettevano l’ingresso all’arena e ai vari ordini di gradinate. Si conservano l’intero perimetro a filari di blocchetti di calcare bianco e rosato locale alternati a laterizi e ampi tratti dell’ima cavea, il primo giro di gradinate. È probabile che quelle sovrastanti (media e summa cavea) fossero costruite in legno. Le indagini archeologiche hanno permesso di datare il monumento al I sec. d.C. e di cogliere le prime fasi di abbandono già nel corso del III sec. d.C.

Gli interventi di scavo e restauro iniziati negli anni ‘70 dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche hanno restituito nella sua interezza il monumento che tutt’oggi è luogo di eventi e spettacoli a carattere culturale”.

Per chi non ha potuto essere presente nel giorno di emissione, francobollo, cartolina filatelica, folder, bollettino illustrativo e tessera filatelica possono essere acquistati presso gli Uffici Postali abilitati, gli “Spazio Filatelia” di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma 1, Torino, Trieste, Venezia, Verona e sul sito filatelia.poste.it.

La storia passata rivive attraverso un francobollo che sottolinea il valore di questi magnifico esempio di architettura del nostro territorio ed è attraverso questo strumento che si diffonde la cultura del nostro Paese, unico al mondo.

(nella galleria il folder e le tessere filateliche)

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Signal, Viber e Messenger di Vivere Senigallia.
Per Whatsapp iscriviti al nostro canale è anche possibile aggiungere il numero 071.7922415 alla rubrica ed invia allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cerca il canale @viveresenigallia o clicca su t.me/viveresenigallia. Per Signal clicca qui. Per Viber clicca qui. Per Messenger clicca qui.




Questo è un articolo pubblicato il 20-04-2024 alle 19:09 sul giornale del 22 aprile 2024 - 1782 letture






qrcode