x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
articolo

Il sindaco Olivetti sui ponti cittadini: "Anche il ponte degli Angeli va rifatto". Avanzata la richiesta alla regione

2' di lettura
2622

di Giulia Mancinelli
senigallia@vivere.it


"Anche il ponte degli Angeli dell'8 Dicembre va rifatto, secondo i criteri stabiliti dalla normativa in vigore da gennaio 2018 e per questo abbiamo avanzato la richiesta al commissario straordinario all'emergenza". Proprio come il nuovo ponte Garibaldi, anche il recente ponte cittadino deve essere messo a norma, secondo quanto affermato dal sindaco Massimo Olivetti che ha chiesto alla Regione di rivedere la struttura.

L'annuncio è arrivato giovedì durante il Consiglio Comunale, in risposta ad una interrogazione avanzata dal capogruppo PD Dario Romano che chiedeva un aggiornamento sulla situazione dei ponti cittadini.

“Per quanto riguarda il ponte del Vallone, dopo il problema della presenza delle tubature, mercoledì è iniziata la cantierizzazione dell'area per l'inizio delle attività. Il temine indicato dal Consorzio di Bonifica per il completamento è del 31 maggio -spiega il sindaco Olivetti- per ponte Garibaldi, ho già detto la posizione dell'Amministrazione, la si può strumentalizzare, ma di fatto esiste un Decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti del 17 gennaio 2018 che stabilisce che i ponti fluviali devono essere costruiti con un franco idraulico di un metro e mezzo tra la parte più bassa del ponte stesso e la linea dell'acqua calcolta su una piena in 200 cento anni, che per quanto riguarda il fiume come il nsotro viene indicato da Anas al livello degli argini murari. A questo dobbiamo aggiungere la soletta del ponte ed ecco perchè il futuro ponte Garibaldi è abbastanza invasivo; inoltre non può essere posizionato vicino ai Portici Ercolani perchè hanno vincolo munumentale. Ho sentito parlare di possibili deroghe, ma il soggetto attutore, ovvero Anas, non ha ricevuto deroghe da parte del Ministero nè della Commissione Ministeriale”.

Rispetto al ponte degli Angeli il sindaco ricorda che sembrerebbe che “poprio il non aver tenuto conto della norma del 2028 nella sua costruzione sia oggetto di indagine della procura de l'Aquila”. “Non ricoprendo all'epoca incarichi o siedendo in commissioni che si sono occupate del ponte, non so se questa norma fu considerata o meno -conclude Olivetti- quella norma prevede che il franco idraulico non possa essere raggiunto attraverso dei sollevamenti temporanei del ponte, quindi no ai martinetti e ai ponti apribili. Per quanto riguarda il ponte Garibaldi, quando verrà fatta la proposta sulla sua progettualità estetica dovrà essere coinvolta la città, ma prima devono presentarci il progetto. Per il ponte degli Angeli ho chiesto invece al commissario di rimetterci mano per renderlo conforme alla norma, anche perchè è stato costruito dopo il 2018”.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Signal, Viber e Messenger di Vivere Senigallia.
Per Whatsapp iscriviti al nostro canale è anche possibile aggiungere il numero 071.7922415 alla rubrica ed invia allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cerca il canale @viveresenigallia o clicca su t.me/viveresenigallia. Per Signal clicca qui. Per Viber clicca qui. Per Messenger clicca qui.


Questo è un articolo pubblicato il 18-04-2024 alle 19:15 sul giornale del 19 aprile 2024 - 2622 letture






qrcode