x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Quali sono gli errori di stile più comuni?

4' di lettura
186

di Redazione


Cosa vuol dire vestirsi bene? Una volta il buon gusto in fatto di outfit era limitato da rigide regole di stile, oggi le cose tendono ad essere più indefinite.

Anche i concetti stessi di eleganza sono stati completamente stravolti e rivisitati in chiave più "creativa". Piuttosto che dare importanza a ciò che si indossa, veniamo invitati a soffermarci sul come indossiamo vestiti e accessori per il nostro outfit. Questa maggiore libertà, comunque, non elimina del tutto alcune regole di bon ton in fatto di stile. Non è raro infatti, sentire parlare di "caduta di stile" da parte di personaggi celebri che ignorano del tutto alcune leggi intramontabili del buon gusto.

In questa guida andremo a vedere quali sono gli errori di stile più comuni che possono compromettere negativamente il nostro outfit.

Non tener conto del proprio corpo

A prescindere dalla tua struttura fisica, puoi anche tu trovare l'outfit su misura per te. Lo scopo dei vestiti è, in parte, quello di coprire i propri difetti ed esaltare i punti forti della corporatura. Attenzione anche alla taglia. Maniche troppo lunghe, spalle che stringono troppo, bottoni troppo tirati... L'effetto visivo è quello di aspetto trasandato. Il primo passo per un outfit perfetto è comprendere la propria personalità, il proprio stile e il proprio corpo. Scopri quali sono i tuoi colori migliori, quali tagli di abiti ti valorizzano di più e quali stili ti fanno sentire più a tuo agio.

Non tener conto dell'occasione

L'outfit dovrebbe essere adatto al contesto e all'occasione. Un jeans e una t-shirt possono andare bene per un pranzo informale con gli amici. Per gli eventi di una certa importanza, scegli qualcosa di più elegante, che non ti faccia sentire a disagio essendo completamente fuori contesto.

Abiti spiegazzati

Persino l'abito più bello può essere sminuito dalla scarsa cura nell'eliminare le pieghe. È vero anche che ci sono alcuni materiali più difficili da stirare. In questo caso, utilizziamo dei detersivi che facilitano la stiratura. Un altro trucco utile è quello di stendere gli abiti non ancora stirati in bagno mentre fai la doccia. L'umidità che si viene a creare eliminerà anche le pieghe più ostinate!

Troppi accessori

Gli accessori (orecchini, collane, bracciali), sono elementi indispensabili per impreziosire l'outfit e aggiungere un tocco di eleganza e valore.

È importante comunque non andare agli eccessi, scegliendo pezzi che rispecchino i tuoi gusti e che risultino bilanciati sulla tua persona. Utilizza gli accessori in modo strategico per completare il look e aggiungere personalità al tuo stile.

Puoi acquistare gioielli di qualità come collane e girocollo donna su GioiaPura.it. Su questo store troverai pezzi di una bellezza unica a prezzi scontati.

Intimo in vista

Molte donne sottovalutano questo aspetto. Le cuciture dell'intimo in bella vista non sono proprio il massimo dell'eleganza. Ci sono poi dei tessuti che le rendono ancora più visibili. La soluzione, in realtà, è molto semplice. Per determinate occasioni, basterà scegliere delle mutandine senza cuciture.

Capi di scarsa qualità

Utilizzare capi di qualità non significa necessariamente spendere una fortuna per acquistare vestiti di marca. Puoi trovare abiti di un certo livello a un prezzo accessibile. E questo dettaglio non passa inosservato. Impara a controllare le etichette degli abiti che intendi acquistare, e prediligi quelli composti da materiali naturali: cotone, lino, etc. Preferisci la qualità alla quantità quando si tratta di acquistare capi d'abbigliamento. Gli abiti realizzati con materiali pregiati e con una buona fattura tendono ad avere un aspetto migliore e durano nel tempo.

Esagerare con i colori

Innanzitutto scopri quali sono i colori che ti stanno meglio, quelli che meglio si abbinano al colore della tua pelle, dei tuoi occhi e dei tuoi capelli.

Evita di esagerare con il numero di colori, che in linea di massima non dovrebbero mai essere più di tre. Una regola che può esserti utile è quella del 60-30-10. Il 60% dei colori dovrebbe essere composto da un colore dominante e il 30% da un colore complementare. Il restante 10% potrebbe essere riservato a un colore di accento per aggiungere vivacità e personalità all'outfit.

Conclusioni

Quelle che trovi in questo articolo sono delle linee guida imprescindibili del buon gusto. Metterle in pratica non dovrebbe comunque privarti della libertà di esprimere il tuo modo di essere attraverso ciò che indossi.



Questo è un articolo pubblicato il 18-04-2024 alle 10:58 sul giornale del 18 aprile 2024 - 186 letture



qrcode