x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il comitato dell'ospedale: "Il piano Marshall della Regione per le liste d'attesa è un salvataggio al contrario"

2' di lettura
1016

da Comitato Cittadino per la difesa Ospedale Senigallia
fb/ComitatoDifesaOspedaleSenigallia


La Regione, per recuperare prestazioni ambulatoria/diagnostiche e interenti chirurgici, ha assegnato all’Ast di Ancona meno risorse di tutte le provincie, pur essendo la più popolosa.

Addirittura meno di Fermo e questo è un chiaro segnale di disaffezione del territorio. Se poi vogliono farci intendere che questo è il modo giusto per recuperare prestazioni diagnostiche/ambulatoriali e interventi chirurgici persi a causa della pandemia abbiamo serie difficoltà a crederci. Senza risorse nè personale non si recupera un bel niente !!. Il paradosso è che mentre riusciamo a trovare soluzioni e piccoli miglioramenti per i servizi sanitari dell'Ospedale grazie ad un confronto costante e nel merito con i nuovi direttori della Ast, la Regione cosa fa? Penalizza la Provincia di Ancona assegnandole meno risorse di tutte le altre pur essendo quella con più abitanti.

Tutti sappiamo che le risorse sanitarie vendono assegnate in base alle teste (numero di abitanti) e allora ci chiediamo se quelle dei cittadini di Ancona e Provincia valgono meno, visto il minor gettito. Certo non vorremmo dirlo ma salta all'occhio la non appartenenza dei politici Regionali al nostro territorio. E non vorremmo nemmeno pensarlo ma la sanità sembra diventata un bacino elettorale !!. Se fosse vero (si attendono smentite) l'assioma non ci vedrebbe primeggiare nè poter competere con Marche Sud visto che in Regione non abbiamo politici locali. E quando li abbiamo avuti non è che sia andata meglio, anzi!! Vorremmo poter essere smentiti ufficialmente ma sappiamo bene che non lo faranno. Non lo hanno fatto mai in questi quasi 4 anni di governo dove, pur obiettando sulle loro proposte sanitarie, abbiamo sempre cercato di collaborare e proporre soluzioni che potessero riqualificare il nostro Ospedale, dequalificato dal passato governo (10 unità Operative complesse in meno a ottobre 2020). Purtroppo anche il governo di centro destra non ci ha ascoltati e nemmeno presi in considerazione visto il trattamento riservato ai cittadini del nostro territorio. La sanità pubblica è di tutti, art.32 della costituzione. Non solo di una parte di territorio come invece ora sembra evidente.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-04-2024 alle 18:11 sul giornale del 12 aprile 2024 - 1016 letture






qrcode