contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

"Da Lù Odv, un amico è per sempre", centinaia di giovani alla manifestazione per Luca Bergamaschi

3' di lettura
692

da Associazione “DA LU’ ODV, un amico è per sempre”


Un bagno di folla e lacrime per il taglio del nastro dell’Associazione “da LU’ un Amico è per sempre”, un’associazione per onorare la figura di Luca Gjergji Bergamaschi prematuramente scomparso a seguito di un incidente mentre era in sella alla sua moto a Casine di Ostra.

Un andirivieni di giovanissimi, domenica pomeriggio, in via Marchetti 47, centinaia di persone si sono volute stringere attorno alla mamma di Luca che ha accolto i settanta ragazzi che l’hanno aiutata nel progetto ma anche tantissime nuove leve pronte a contribuire per il bene comune nel nome di Luca Bergamaschi.

“In ogni vostro gesto, in ogni vostro comportamento, in ogni vostra parola, in ogni vostro sogno, in ogni vostro obbiettivo di vita io rivedo il mio Luca - ha detto la mamma - Vi amo ragazzi all’infinito perché mio figlio vive anche attraverso tutti voi. Grazie".

Luca aveva compiuto 18 anni da meno di un mese e in battito d’ali si sono spezzati tutti i suoi sogni e il cuore di quanti lo amavano. L’associazione nasce grazie alla volontà della famiglia e di decine di amici che si sono impegnati per vedere realizzato questo progetto. “da LU’ un Amico è per sempre” sarà un luogo che i ragazzi sistemeranno con le loro forze, nel quale incontrarsi tra loro, ma che sarà libero e aperto ad altri ragazzi che vorranno farne parte. Tra gli obiettivi spiccano progetti sulla educazione stradale, svolgimento di attività d’ interesse generale per tutti i ragazzi, organizzazione e gestione di attività sportive a livello dilettantistico e incontri finalizzati alla prevenzione del bullismo.

A portare i saluti e la vicinanza personale e dell’intera amministrazione è stato il Sindaco Massimo Olivetti, a fare gli onori di casa è stato il Presidente della Bellanca, che ha ospitato l’evento, Pasquale Bencivenga.

All’evento ha voluto dare il suo contributo l’avvocato della famiglia, Massimiliano Giovanni Crespi del foro di Busto Arsizio, che ha raggiunto i ragazzi con una lettera: “Purtroppo, Luca è venuto a mancare per una negligenza di terzi, così come risulta dai nostri accertamenti tecnici. Stiamo lottando dal punto di vista giuridico affinché il Tribunale porti luce e chiarezza su che cosa è veramente accaduto quel terribile giorno. In particolare, stiamo cercando di ottenere la riapertura delle indagini affinché la Procura possa approfondire la ricostruzione cinematica del sinistro e superare, con ulteriori accertamenti sia tecnici e sia sentendo ulteriori testimoni, tutte le contraddizioni che sono emerse nel corso delle indagini. L’udienza del prossimo 28 febbraio è preposta proprio al fine di ottenere dal Tribunale l’integrazione delle indagini. E io so che quel giorno saranno presenti in tribunale non solo la famiglia ma anche gli amici di Luca per far sentire con Forza la loro voce. Bravi”.

Gli amici di Luca saranno domani mattina sotto il Tribunale di Ancona e indosseranno una maglietta con la foto di “Luchino” in sella alla sua moto.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-02-2024 alle 18:20 sul giornale del 28 febbraio 2024 - 692 letture






qrcode