contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

“Giovani e in salute”: al via il progetto dedicato alle classi del Corinaldesi-Padovano

2' di lettura
270

da Caritas Senigallia
www.caritassenigallia.it


È iniziato venerdì mattina, nell’aula magna dell’IIS Corinaldesi Padovano, sede di Senigallia, il nuovo progetto educativo dal titolo “Giovani e in salute”, fortemente voluto dall’ambulatorio medico solidale Paolo Simone Maundodé, dalla Fondazione Mirco Giacomelli e da Fondazione Caritas Senigallia, dedicato a quattro classi dell’istituto.

In questo primissimo incontro le classi hanno provato a capire cos’è e quanto vale la salute e come viene declinata nelle varie parti del mondo, “viaggiando” insieme a Giovanni Putoto per Medici con l’Africa Cuamm di Padova, diventato medico “per inseguire il sogno di prendersi cura degli altri”, e Alessandro Sergi di ResQ – People saving people, anestetista che ha raccontato la sua intensa esperienza a bordo delle navi che prestano soccorso ai migranti in mare, in particolare nella zona sud del Mediterraneo.

“Tutelare la vita, preservare la pace, uno dei nostri slogan,” ha raccontato Putoto alle classi “significa, tra le tante cose, anche lottare per diminuire le disuguaglianze. Il diritto alla salute non è uguale in ogni parte del mondo. Ci sono dei verbi a cui mi piacerebbe che voi faceste posto, nella vostra vita: farsi carico, conoscere, uscire, muoversi, prendersi cura”. Perché la salute non è una questione del singolo: la salute è una questione della comunità.

Il progetto ha come obiettivo semplice e incisivo quello di migliorare la consapevolezza nei ragazzi dell’importanza del valore della salute: partendo quindi dal concetto di salute come diritto fondamentale dell’uomo, nei singoli incontri si andranno a puntualizzare alcune problematiche molto vicine all’adolescenza come il cyberbullismo, i disturbi alimentari, le dipendenze da sostanze e da tecnologie ma anche la gestione dell’arresto cardio-respiratorio. Cinque incontri di grande spessore, per sensibilizzare ragazzi e ragazze a temi fondamentali per la propria vita, coordinati dal dottor Gabriele Pagliariccio e dal giornalista Luca Pagliari, da anni impegnato con i giovani nella divulgazione di queste tematiche. A incontrare gli studenti, oltre a esperti nel campo sanitario, testimonial giovani come Giorgia Bellini, giovane perugina affetta per otto anni da disturbi alimentari, o Alessia Piga, ventenne a lungo vessata come “iettatrice”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2024 alle 15:12 sul giornale del 24 febbraio 2024 - 270 letture






qrcode