contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ECONOMIA
pubbliredazionale

Approvazione del regolamento europeo MiCA: quali criptovalute saranno avvantaggiate

4' di lettura
88

da Roberto Migliore


Il MiCA, acronimo di "Markets in Crypto-Assets", rappresenta una proposta di regolamentazione dell'Unione Europea focalizzata sul mercato delle cripto-attività. Fa parte di un più ampio pacchetto di misure che l'UE sta introducendo per modernizzare la regolamentazione dei mercati finanziari relativi alle criptovalute e alle tecnologie sottostanti.

Queste nuove norme entreranno progressivamente in vigore a partire da luglio 2024.

Tra i principali punti proposti dal MiCA emergono la Regolamentazione e Supervisione. L'obiettivo del MiCA è creare un quadro normativo standardizzato per le cripto-attività nell'UE, compresa la definizione del trattamento per diversi tipi di token, come stablecoin e utility token, con regole specifiche per ciascuna categoria.

La proposta include anche misure volte a proteggere i consumatori e gli investitori, come politiche di trasparenza obbligatorie per gli emittenti di cripto-attività e i fornitori di servizi cripto. Le entità che operano con criptovalute dovranno ottenere licenze e autorizzazioni per operare all'interno degli stati membri dell'UE, garantendo la conformità alle norme dell'UE.

Quali criptovalute potrebbero trarre beneficio dal MiCA?

Alcuni tipi di cripto-attività potrebbero godere di favoritismo grazie al nuovo quadro normativo proposto, e vediamo quali sono e perché.

Ripple (XRP)

Criptovalute emesse da aziende con solide basi legali e conformità normativa, come ad esempio Ripple (XRP), potrebbero trovare nuovo slancio con il MiCA, poiché la regolamentazione mira a introdurre trasparenza e responsabilità nel settore.

Il MiCA propone una chiara definizione dei requisiti per operare legalmente nel settore delle criptovalute nell'UE. Aziende come Ripple, che hanno già investito risorse in conformità legale e trasparenza, potrebbero adattarsi più facilmente a questi nuovi standard.

Una sfida significativa per molte criptovalute è stata l'incertezza regolamentare. Una normativa ben definita, come quella proposta dal MiCA, può ridurre questa incertezza, consentendo alle aziende di pianificare e operare con maggiore sicurezza.

Infine, con una regolamentazione uniforme in tutta l'UE, aziende come Ripple potrebbero trovare più facile espandersi in nuovi mercati all'interno dell'Unione, beneficiando di una maggiore coerenza normativa.

Ethereum (ETH)

L'introduzione del MiCA potrebbe avere un impatto significativo sui token che forniscono accesso a prodotti o servizi, noti anche come utility tokens. Token come Ethereum (ETH), che alimenta smart contract e applicazioni decentralizzate (dApps), potrebbero beneficiare di un quadro normativo più chiaro.

Il MiCA mira a definire e classificare chiaramente le varie forme di cripto-attività. Per gli utility tokens, come ETH, utilizzati come "carburante" per contratti intelligenti e dApps, una classificazione chiara può aiutare a distinguere questi token dagli strumenti di investimento finanziario.

La distinzione tra utility tokens e security tokens è fondamentale. Mentre i security tokens sono trattati come investimenti e sono soggetti a regolamentazioni più severe, gli utility tokens offrono diritti di utilizzo in una rete e potrebbero essere soggetti a un regime normativo meno rigoroso sotto il MiCA.

Con una definizione chiara nel contesto del MiCA, piattaforme come Ethereum potrebbero godere di maggiore certezza legale, incoraggiando un maggior numero di sviluppatori e aziende a costruire sulle loro catene.

Bitcoin Minetrix

Anche le prevendite di criptovalute o ICO (Initial Coin Offering), come ad esempio Bitcoin Minetrix, che ha recentemente raccolto 5 milioni di dollari in prevendita, potrebbero trovare un nuovo slancio grazie alla nuova regolamentazione che potrebbe imporre requisiti più rigorosi in termini di trasparenza e divulgazione per le ICO, assicurando che gli investitori abbiano accesso a tutte le informazioni necessarie per prendere decisioni informate.

Le nuove regole potrebbero richiedere agli emittenti di token di descrivere chiaramente i rischi associati al loro investimento, contribuendo a ridurre il numero di investitori ingannati da progetti fraudolenti o mal concepiti.

Il MiCA potrebbe anche aiutare a classificare i vari tipi di token offerti nelle ICO, come utility tokens o security tokens, e applicare le relative normative in modo appropriato. Le startup che intendono lanciare un'ICO potrebbero dover soddisfare determinati requisiti legali e normativi, come la registrazione presso un'autorità di vigilanza finanziaria.

Un quadro normativo chiaro e affidabile potrebbe ristabilire la fiducia nel mercato delle ICO, attirando investitori più cauti o istituzionali. Tuttavia, esiste anche il rischio che norme eccessivamente restrittive possano soffocare l'innovazione. Trovare il giusto equilibrio sarà cruciale.



Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 11-12-2023 alle 07:11 sul giornale del 12 dicembre 2023 - 88 letture

All'articolo è associato un evento



qrcode