contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Microchip per cane e gatto

2' di lettura
684

da Maria Antonia Martines


Il microchip serve per l’identificazione del nostro animale e permette di leggere il codice d’identificazione di quindici cifre indispensabile nei casi di smarrimento, furto o contenzioso.

Il microchip è un dispositivo elettronico chiuso in una capsula di vetro compatibile con l’organismo dell’animale, di ridotte dimensioni, che viene impiantato sottopelle. Avvicinando uno speciale apparecchio può essere letto il codice identificativo che servirà poi per risalire a tutte le informazioni relative al nostro animale. Il periodo indicato per impiantarlo è dal secondo mese di vita ma comunque lasciate decidere al veterinario. In commercio ci sono anche microchip, questi non obbligatori, che possono avere duplici funzioni. Un tipo può rilevare la temperatura corporea in maniera non invasiva permettendoci di poter controllare il nostro animale per sapere se ha la febbre in modo semplice e in autonomia per poi avere un consiglio per un’eventuale visita dal nostro veterinario. Un altro tipo può avere un GPS in grado di localizzare il nostro animale. Qualunque sia la vostra scelta i microchip devono essere applicati solamente dal veterinario in una precisa parte del corpo, sottocute nella regione del collo sotto l'orecchio a sinistra. Questa zona è riconosciuta universalmente per la ricerca del chip.

N.B. In Italia iscrivere all’Anagrafe Canina e microchippare il proprio cane è obbligatorio e necessario per viaggiare insieme, per fare un’assicurazione, per le ricette elettroniche e per certificare che l’animale è il nostro.

Per quanto riguarda i gatti, anche se c'è L'anagrafe Nazionale Felina non è obbligatorio il microchip, anche se lo è già diventato in molte regioni italiane ed è sicuramente da consigliare. Se volete viaggiare con lui all’interno dell’UE deve però avere il microchip e il passaporto.



Questo è un articolo pubblicato il 08-12-2023 alle 11:01 sul giornale del 09 dicembre 2023 - 684 letture






qrcode