contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Cambiamenti climatici, crisi energetica e nucleare: sabato convegno al liceo Medi

2' di lettura
238

Da Associazione Bellanca


energia green
Temperature che si alzano, desertificazione, eventi meteorologici estremi che mettono in crisi intere regioni.

Isole e città costiere che rischiano di finire sott’acqua per sempre o in cui la vita diventa impossibile per i continui allagamenti ,luoghi che vengono dichiarati non più compatibili con la vita umana dove fino a qualche anno fa c’erano insediamenti e metropoli. La tecnologia può rappresentare una buona soluzione alla crisi energetica. Economia, storia, letteratura, tecnologia: quando il clima impazzisce, le ripercussioni sono molteplici e trasversali. Intere civiltà rischiano il collasso, cambiano la mentalità e gli stili di vita. Le rinnovabili possono essere la ricetta giusta contro il caro-energia e la crisi energetica, dal momento che possono essere utilizzate per generare energia contribuendo a ridurre la dipendenza dal petrolio.

Più in prospettiva, un contributo importante potrà arrivare da tecnologie come l’idrogeno, capaci di abbattere la domanda di gas dei settori hard to habate(difficili da abbattere), cioè difficili da decarbonizzare. È chiaro però, come si legge nel piano REpower EU, che è soprattutto dalle già collaudate tecnologie rinnovabili che passa il contenimento dell’attuale crisi: le fonti pulite, come spiega una nota della Commissione EU, “riducono la domanda di combustibili fossili nei settori dell’energia elettrica, del riscaldamento e del raffrescamento, dell’industria e dei trasporti , sia a breve termine che nel lungo periodo.

E poi il nucleare… Il futuro a lungo termine del nucleare è legato soprattutto alla sua evoluzione tecnologica. In questo momento l’attenzione è focalizzata su reattori modulari di piccole dimensioni (SMR).

Questi sono gli argomenti di cui discuteranno sabato 2 dicembre 2023 alle ore 10 gli studenti del Liceo Medi di Senigallia con il prof. Giorgio Turchetti e l’Ing. Federico Rocchi. Il professore Giorgio Turchetti, Docente del corso Modelli e Metodi Numerici per la Fisica per la laurea magistrale in Fisica della Università di Bologna e per il dottorato sui Cambiamenti climatici della Università Ca’ Foscari di Venezia, tratterà l’argomento “Crisi energetica e cambiamenti climatici” .

L’ing. Federico Rocchi, responsabile del Laboratorio ENEA per la Sicurezza degli Impianti nucleari , parlerà dei reattori SRM mettendo in evidenza le prospettive e il possibile ruolo dell ‘Italia. Il convegno è organizzato dall’Associazione Augusto Bellanca-ODV , da sempre sensibile ai temi ambientali e prodiga nel sostenere e diffondere la cultura nel mondo giovanile, con la collaborazione dell’ Associazione Sena Nova e la partecipazione del Liceo Scientifico “Medi” di Senigallia. La cittadinanza è invitata a partecipare.





energia green

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-11-2023 alle 17:56 sul giornale del 29 novembre 2023 - 238 letture






qrcode