contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CULTURA
comunicato stampa

L'originaria via Flaminia per Ancona e Senigallia, la nuova ipotesi in una conferenza on line

2' di lettura
3914
da Ettore Baldetti

Il tracciato finale della primitiva Via Flaminia, con probabile arrivo ad Ancona e Senigallia, viene esplorato nella 26a puntata di Storie delle Marche, curata da Ettore Baldetti, trasmessa on line mercoledì 29 novembre alle ore 19, nella piattaforma no profit “Adesso Web” di Stefano Battistini.

La ricerca del tratto conclusivo di una primitiva arteria romana come la Flaminia – per quanto ancora possibile al netto degli adeguamenti alle trasformazioni del paesaggio – è di fondamentale importanza, non solo per gettare nuova luce sull’organizzazione socio-economica dell’area marchigiano-romagnola nel primo volgere della romanizzazione, ma anche per contribuire a ricostruire il teatro di un evento memorabile nella storia e nella pubblicistica romane quale la cosiddetta “Battaglia del Metauro”.

La Flaminia infatti, oltre a costituire una via del III sec. a.C. lunga circa 200 miglia, aveva anche l’iniziale obiettivo di fornire un diretto collegamento militare dell’Urbe con il fronte transappenninico gallico-padano, cioè con la costa adriatica e Ariminum (Rimini), senza superare particolari o frequenti dislivelli, tanto da essere più tardi preferita altresì per i viaggi verso la zona costiera transalpina occidentale e la penisola iberica, nonché da essere ristrutturata e potenziata in età imperiale per favorire le comunicazioni con il porto di Ancona e l’Europa nord-orientale.

Lo studio – pubblicato nell’ultimo numero di ‘Atti e memorie’ della Deputazione di Storia Patria fresco di stampa e distribuito anche come saggio monografico – sulla base delle più antiche fonti e di recenti pubblicazioni o ricerche, intende sostenere l’ipotesi che la parte finale della Via Flaminia, inaugurata da Gaio Flaminio fra il 223 e il 220, non arrivava ad Ariminum (Rimini) passando per la valle del Metauro, ma ad Ancona e Sena (Senigallia), percorrendo la valle del Potenza e la litoranea. I links per la visione o la registrazione del programma sono: https://www.youtube.com/live/Cb9m7NqCoOI?si=GFlrVs5YLfWE3QaK; https://m.facebook.com/events/858352245832550.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2023 alle 09:35 sul giornale del 28 novembre 2023 - 3914 letture






qrcode