contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Arcevia: l’Associazione Nazionale Carabinieri dona smart TV all’ospedale

2' di lettura
1478

da Associazione Nazionale Carabinieri - ANC Arcevia


La sezione arceviese dell’Associazione Nazionale Carabinieri ha donato al locale ospedale di comunità un TV Sony 43” 4K HDR android, diretto a sostituire un analogo apparecchio malfunzionante, grazie ad una raccolta fondi avviata negli scorsi mesi tra i propri soci e sostenitori del comune montano.

Il dispositivo televisivo è stato consegnato all’équipe del reparto dal Presidente dell’ANC Arcevia Nazzareno Badiali, accompagnato dal Vice Presidente Fortunato Sbaffi, dal Presidente della Sezione di Serra De’ Conti Roberto Villani, dal Mar. Luigi Scapicchio della Stazione CC di Arcevia, con la partecipazione straordinaria all’evento dell’Ispettore Regionale Gen. B. Tito Baldo Honorati, che coordina gli 11.000 soci organizzati nelle 84 sezioni nella Regione Marche.

“Il nostro pensiero-ha affermato il Generale Honorati- va ai pazienti che ogni giorno in questo luogo ricevono cure e assistenza. Siamo molto vicini a loro e alle loro famiglie: ciò che possiamo fare, lo facciamo con costanza e disponibilità, anche grazie a piccoli interventi come questo, per la quale ringrazio il Presidente Badiali, il Comitato direttivo dell’ANC Arcevia, tutti i soci il segretario Fabio Giovagnoli per l’attività organizzativa, che va a beneficio di una struttura qualificata e di rinomato valore”.

All’iniziativa ha presenziato anche il sindaco di Arcevia Dario Perticaroli, sempre in ascolto rispetto alle esigenze della cittadinanza, che ha sottolineato la concretezza dell’Associazionismo arceviese, che con riguardo all’ANC Arcevia, quest’anno si e’ manifestata anche nel recente acquisto di un defibrillatore messo a disposizione del bocciodromo comunale.

Il Sindaco ha confermato l’intenzione dell’Amministrazione comunale di sostenere in ogni contesto, le istanze di rafforzamento e riclassamento del plesso ospedaliero arceviese, che garantisce servizi sociosanitari fondamentali per la comunità locale e che nonostante i cospicui tagli subiti, rappresenta un punto di riferimento per la popolazione arceviese e delle aree interne, anche grazie alla grande professionalità degli operatori medici, tra i quali il dott. Massimo Mariani, il dott. Stefano Morelli, il dott. Lorenzo Rossini, la dott. Sarah Galassi, le infermiere Daniela Borra e Giuliana Rossini e tutto il personale in servizio nella struttura.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2023 alle 12:32 sul giornale del 30 ottobre 2023 - 1478 letture






qrcode