contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ECONOMIA
articolo

Crisi nel mondo crypto: Ecco il token che non risente dei crolli

5' di lettura
66

da Roberto Migliore


La SEC cita in giudizio Binance e provoca una nuova crisi nel crypto market, tuttavia non tutte le criptovalute subiranno conseguenze negative per questo nuovo scenario di mercato.

Il mondo del trading è stato colpito nuovamente da un momento di crisi. Così come nel 2022, dove la crisi dell’exchange FXT aveva provocato conseguenze negative nel crypto market, anche a giugno 2023 si è presentata una situazione simile.

Questa volta è toccato al famoso exchange Binance, che è stato citato in giudizio dalla SEC per alcune operazioni considerate discutibili. Ovviamente, la portata di un evento del genere coinvolge l’andamento di mercato degli asset, con particolare rilevanza per le crypto major come Bitcoin o Ethereum.

In ogni caso, anche in situazioni potenzialmente difficili, il mercato delle criptovalute presenta costantemente occasioni di mercato. Ovviamente, le abilità dei trader consistono proprio nell’individuare questi progetti man mano che le tendenze cambiano in virtù di eventi del genere o del semplice sviluppo del mercato, generalmente molto volatile.

Infatti, in tale contesto è possibile trovare dei token molto interessanti tra le prevendite di criptovalute, ossia dei progetti di crypto che saranno introdotti nel mercato in futuro e su cui è possibile investire prima del lancio ufficiale. Tra tutte le possibili opzioni in questo settore, AiDoge è certamente l’ecosistema crittografico più innovativo e quindi più interessante a proporre una prevendita crypto.

Cosa è successo a Binance?

Secondo le ultime news, il famoso exchange Binance è stato accusato dalla SEC di aver commercializzato titoli senza aver ricevuto alcuna autorizzazione. Quindi, parlando di titoli finanziari è implicito che si parli di security, cioè la presenza nel listino di asset che tuttavia devono soddisfare alcuni criteri prima di essere messi a disposizione degli utenti.

In particolare, le crypto in questione sarebbero: Solana, Cardano, Algorand e Polygon. Si tratta di alcuni delle principali altcoin del mercato crittografico. Di conseguenza la portata di questo evento potrebbe essere molto consistente.

In generale, quando un exchange affronta un momento di crisi del genere, è inevitabile che le conseguenze ricadano anche sulle criptovalute stesse. Infatti, le piattaforme di trading includono volumi di trader molto consistenti e quindi influenzano già di per sé il valore delle crypto presenti nel listino. Ad esempio, la crisi di liquidità di FTX del 2022 ha provocato numerosi crolli delle quotazioni di molte risorse crittografiche.

In ogni caso, l’altra faccia della medaglia mostra eventuali opportunità all’orizzonte. Infatti, come qualsiasi evento negativo anche questa situazione giungerà al termine, in un modo o in un altro. Di conseguenza, sul lungo periodo sarà possibile notare che molte crypto di alto livello come Bitcoin (che ora è di nuovo sotto la soglia dei $ 26.000) o Ethereum si trovano su standard di quotazioni relativamente basse. Quindi, in un certo senso è possibile che diventino vere e proprie occasioni di mercato quando la crisi sarà ormai alle spalle.

Una situazione del genere si è verificata alla fine del 2022 e all’inizio del 2023. Con molti crypto asset colpiti dalla crisi, i trader hanno approfittato di questa situazione investendo in token “in saldi”. Quindi, attraverso questa attività sono riusciti ad ottenere margini di profitti di alto livello, a patto che abbiano chiuso la posizione prima di questa nuova situazione negativa.

Ovviamente, si tratta di una strategia ottima sul lungo periodo che tuttavia può esporre comunque ad alcuni rischi. Di conseguenza, è bene diversificare le proprie operazioni e cercare quelle nicchie crypto che non dovrebbero risentire dell’attuale crisi.

In un certo senso, forse l’opzione migliore è quella di far riferimento ai token che non sono ancora soggetti alle dinamiche di mercato, non essendo ancora quotati. Si tratta delle crypto presale, le migliori occasioni nel mondo crittografico in un periodo di crisi.

AiDoge: ecosistema crypto di nuova generazione e prevendita di AI

Individuare crypto asset promettenti potrebbe essere un’operazione complessa. Tuttavia, guardare al nuovo è sempre una buona idea in un contesto innovativo come quello crittografico. In particolare, le nuove evoluzioni del settore dell’Intelligenza Artificiale sono entrate a far parte di numerosi ecosistemi crypto.

Tuttavia, non tutti questi prodotti riescono ad incarnare perfettamente la cultura contemporanea diffusa su Internet come AiDoge. Si tratta di un ecosistema crypto basato su un sistema Meme to Earn.

Utilizzando questa piattaforma, gli utenti hanno la possibilità di creare meme attraverso l’interazione con l’IA. Le dinamiche che permettono questa operazione sono molto semplici, e consistono nell’inserimento di prompt di testo in una chat, in pieno stile ChatGPT.

Per accedere al servizio dell’IA è necessario possedere dei crediti, che sono acquistabili tramite il token nativo della piattaforma AI, attualmente in prevendita. Dunque, accedendo alla presale è possibile investire su questo token molto promettente e accedere a un servizio che potrebbe mantenere il valore della domanda di mercato su standard molto alti.

Crypto asset del genere sono certamente il miglior modo per reagire a momenti di crisi nel contesto crittografico. Di conseguenza, monitorare costantemente lo stato della presale e investire prima del termine di questo periodo potrebbe essere un’operazione molto interessante sia a breve termine che sul lungo periodo.



Questo è un articolo pubblicato il 07-06-2023 alle 07:57 sul giornale del 07 giugno 2023 - 66 letture



qrcode