x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CRONACA
articolo

Si è spento il titolare dei Bagni Armando, Gianfranco Ambrosi

1' di lettura
8234

di Sara Santini
senigallia@vivere.it


Si è spento a 69 anni Gianfranco Ambrosi, titolare dei Bagni Armando sul lungomare Alighieri.

Ambrosi si è spento a causa di una malattia. A ricordarlo, come balneare il sindaco di Barbara, Riccardo Pasqualini, che trascorreva nel suo stabilimento le giornate in spiaggia. “Caro Gianfranco, il mare, la spiaggia, l'estate senza la tua presenza, rassicurante, disponibile, instancabile, per me, ma non solo, non sarà più la stessa estate. Sei stato il mio fratello, il mio amico, per 6 mesi all'anno, non so da quanti anni, da sempre. Hai visto passare generazioni di giovani, di beachers, di bocciofili, di giocatori di carte, di feste in spiaggia, di cocomerate e di tutto e di più, sempre disponibile, sempre instancabile, perché la tua giornata iniziava alle 4 del mattino e finiva alle 10 della sera quando mi lasciavi le chiavi del tuo bagno. E spesso tu ritornavi e noi andavamo a casa all'alba. Tu eri il bagnino di quelli dell'entroterra, eri il nostro bagnino e ci lasci un vuoto incolmabile. Molti si chiedevano perché si chiamassero “Bagni Armando”, perché Armando era il tuo zio che ti aveva affidato i bagni. Ci mancherai a tutti ma ci lasci in buone mani , con il tuo caro figlio Stefano e la cara e inseparabile Fulvia che abbraccio con tutto il cuore. Ciao Gianfranco caro amico mio. Che il mare ti sia lieve e che tu possa Riposare In Pace.”

Ambrosi lascia la moglie Fulvia e il figlio Stefano. L'ultimo saluto venerd'2 giugno alle 9.30 nella chiesa di Montognano.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Signal, Viber e Messenger di Vivere Senigallia.
Per Whatsapp iscriviti al nostro canale è anche possibile aggiungere il numero 071.7922415 alla rubrica ed invia allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cerca il canale @viveresenigallia o clicca su t.me/viveresenigallia. Per Signal clicca qui. Per Viber clicca qui. Per Messenger clicca qui.


Questo è un articolo pubblicato il 01-06-2023 alle 11:13 sul giornale del 03 giugno 2023 - 8234 letture






qrcode