x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >
comunicato stampa

Domenica il terzo festival Liber Libri viventi

5' di lettura
288

Domenica 28 maggio 2023 a partire dalle ore 15.30 nei pressi del fiume Misa località Vallone-Cannella si svolgerà il 3° FESTIVAL dei LIBERI LIBRI VIVENTI, in questa manifestazione si potranno incontrare i LIBRI VIVENTI, persone che racconteranno delle proprie esperienze, sensazioni provate, racconti ascoltati da altri soggetti o studi effettuati.

Lo scopo degli organizzatori è quello di far incontrare i LIBRI VIVENTI con i LETTORI che vorranno conoscere gli argomenti trattati. Proprio di questo vogliamo occuparci e abbiamo pensato di fare una piccola presentazione dei LIBRI e degli ARGOMENTI presenti domenica prossima. Apre l’elenco dei LIBRI disponibili Donatella Angeletti che racconterà la sua esperienza nella compagnia dialettale La Sciabica, Stefano Angeletti con Amici, conoscenti, sconosciuti, ritratti- racconta della sua passione per la poesia descrivendola “come una sorta di contatto tra la realtà del mondo materiale e l’emozione che alberga nel nostro profondo, quel luogo dove esistono solo sensazioni, nessun ricordo, o fotogramma”. Altro LIBRO che tratta di poesia è Matteo Piergigli che con Noi siamo Anna “capta le emozioni di Anna uomo/donna/vecchio/madre/padre/Matteo/genere umano”.

Anche la fotografia ed editoria trova posta nei LIBRI presentati come Delia Biele con La magia di un ritratto dove si affronta la “sensazione di liberazione dall'immagine che ciascuno coltiva di sé, quel viaggio andata e ritorno verso il mondo dell'altro”, Franco Mariangeli che nei Passatempi di altri tempi presenta i suoi scatti colti nel mondo rurale a lui cari, Paolo Monina che parla della sua attività ed esperienze nel mondo dell’Editoria- Cataloghi-Packaging-Leaflet-Pubblicazioni Collegato al mondo rurale troviamo Canzio Brunelli che con Racconti bucolici presenta degli aspetti della vita svolta in campagna.

Tra i LIBRI presenti diversi hanno pubblicato i loro racconti o i loro studi come Federico Duca che ci presenta “Mosca 1905-La strage dei folli” dove racconta “la disperata lotta di un gruppo di universitari contro un sistema marcio e che cerca di imbavagliare le libertà provando a zittire la cultura”, argomento sempre attuale. Daniela Serrani con La solitudine-L’ora delle cicale-Racconto breve riflessioni dove come dice il titolo si parlerà di solitudine “che temiamo, che soffochiamo, che ignoriamo, che riempiamo di corse frenetiche……..che viviamo spesso solo come esperienza negativa, senza saperla trasformare in un momento di dialogo profondo con noi stessi.”

Sarà presente tra i LIBRI Marco Severini che presenterà il suo lavoro Scrivere di donne e della loro storia dove: “In una disciplina da sempre maschile e maschilista come la storia, ricostruire la vicenda storica delle donne nella Contemporaneità costituisce una sfida e uno stimolo affascinanti”. Altro autore è Alessandro Pucci con il suo saggio pubblicato nel 2020 La forza dei deboli dove è affrontato “con stile divulgativo i classici temi dell’idealismo: libertà, verità, morale, giustizia, nella prospettiva dei meno fortunati, dei malati, degli esclusi, degli emarginati” Altro argomento trattato è la poesia che Roberto Mancini ci presenterà nel Giovanni Pascoli-Raccolta tre brevi testi presentati in un ambiente particolare – il fiume e la sua natura. Si continua con altri LIBRI ed altri argomenti come Cristina Cucchi con Attraverso la trasformazione si immedesima con il pensiero seguente “ la mia utopia è felicità e in questo momento così particolare la trovo quasi sui miei stessi passi…”

Altri LIBRI presentano le proprie storie o storie a loro raccontate come Enea Discepoli con La mia storia racconta dei suoi viaggi che lo hanno portato molto spesso in luoghi di guerra, ma anche a contatto con altre popolazioni in varie parti del mondo. Massimo Gennaro che con Il cammino di Santiago di Compostela racconta la sua esperienza, Mario Ercolani che con Scirè racconta la “storia del leggendario sommergibile Scirè e del suo equipaggio che causarono rilevanti danni e beffe alla marina inglese…” Mauro Mangialardi che ci racconta Un amore per sempre-storia di un cane e del suo padrone. Rita Rognoli che ci racconterà nel suo Ron e il palanchino una storia di vita vissuta da suo padre in campo di concentramento in Africa “Il punto di vista che voglio raccontare è proprio questo: io, figlia e nipote, ho conosciuto la storia e le vicende di quel pezzo d'Italia attraverso il loro racconti o silenzi e ne ho fatto tesoro ed elemento della mia cultura e dei miei sentimenti”.

Uno spazio tra i Libri è occupato da storie di emigrazione di Italiani all’estero come Sergio Montanari con A volte la vita ti riserva delle sorprese che mai avresti immaginato e Stefania Cicetti che presenta il suo lavoro di ricerca sull’emigrazione Ricordando…le radici – L’emigrazione del lavoro Italiano nel mondo. Per ultimo, ma non meno importante ho lasciato Claudio Costanzi che con il suo Libro Pilates e Yoga integrati ci parlerà di queste discipline e effettuerà anche una breve dimostrazione dove chi vorrà potrà partecipare. Questi sono gli argomenti che saranno presentati nel 3° FESTIVAL DEI LIBERI LIBRI VIVENTI domenica 28/05/2023 a partire dalle ore 15,30 sicuramente ci sarà un argomento che vi interesserà. Ora non resta che prenotare il LIBRO scrivendo una rosa di 3 testi al seguente indirizzo di posta elettronica libriviventi@gmail.com, entro sabato 27 maggio riceverai la comunicazione del libro disponibile che ti sarà assegnato. Tutte le schede dei LIBRI sono pubblicate nei siti delle Associazioni organizzatrici www.montimar.it e www.confluenze.org dove potrete approfondire i vari argomenti



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2023 alle 20:02 sul giornale del 25 maggio 2023 - 288 letture






qrcode