x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Assessore Cameruccio: "Il consigliere Campanile la smetta con illazioni, che contribuiscono solo a creare confusione"

3' di lettura
1998

da Gabriele Cameruccio:
Assessore con delega a urbanistica, frazioni


E’ necessario fare chiarezza in merito a quanto sostenuto dal Consigliere Campanile. C’è da restare basiti dalle dichiarazioni dello stesso Consigliere; delle due l’una, o il Consigliere Campanile è in mala fede politica oppure non ha approfondito a sufficienza il contenuto della Delibera di Giunta dello scorso 14 febbraio.

In sostanza fa una ricostruzione non veritiera delle cose e in aggiunta fa delle illazioni, che contribuiscono solo a creare confusione.
La Giunta ha approvato un atto di indirizzo, finalizzato all’adozione della 2^ Variante al Piano Particolareggiato per la riqualificazione dell’area “Ex Colonie Enel” nel lungomare da Vinci.

La variante avviata non incide affatto sulla riqualificazione del lungomare Da Vinci, già oggetto di convenzione a seguito della 1^ Variante al Piano per la riqualificazione dell’Area “Ex Colonie Enel”, adottata dalla Giunta Municipale con delibera n. 67 del 2018 e approvata dalla Giunta Comunale con delibera n. 43 del 2019, quando Campanile era Assessore.

La proposta di variante non prevede lo stralcio di nessuna viabilità già approvata.
Il prolungamento di Via Rieti fino a Via Grosseto contribuisce ad alleggerire il traffico sul lungomare, insieme alla realizzanda strada che passerà tra la ferrovia e la lottizzazione delle ex Colonie Enel, quindi va ad aggiungersi alla viabilità già prevista in precedenza dal Piano approvato con delibera di giunta n. 43 del del 2019.
Rimane invariata la prevista ristrutturazione del sottopasso ferroviario ad utiilizzo ciclopedonale così come approvato nel 2019 . Il Consigliere Campanile faceva parte di quella Amministrazione. Come mai oggi non si ricorda ?
Le nuove aree attrezzate a parcheggio pubblico ( anche per la ricarica dei veicoli elettrici ), fondamentali per il lungomare e per l’economia turistica della spiaggia di velluto, vanno ad aggiungersi alle opere di urbanizzazione da realizzarsi a carico del soggetto attuatore. Non viene dunque stralciato nulla rispetto a quanto già approvato in merito alle opere di urbanizzazione.

Rimangono invariate le superfici fondiarie destinate all’edificazione e le altezze degli edifici. Insomma la capacità edificatoria dell’area della Sira che verrà inglobata nel piano con questa variante verrà localizzata nell'area delle ex Colonie Enel, ma senza ulteriore consumo di suolo ai fini edificatori, anzi sarà sottoutilizzata perché ne verrà sfruttata solo una parte, e non ci sarà alcun aumento di altezza, rispetto a quelle già autorizzate.
Quindi le opere di urbanizzazione previste dalla II^ variante vanno ad integrare quella già previste nella variante approvata dalla precedente Giunta, in cui Campanile era Assessore

Questa Amministrazione Comunale chiarisce nuovamente inoltre, semmai ve ne fosse necessità, che nei progetti e nella documentazione il lungomare verrà riqualificato ma resterà carrabile e transitabile per i veicoli.
Verrà soltanto aggiunta una strada perimetrale esterna all’intervento che contribuirà ad alleggerire il traffico veicolare.
In ogni caso questa Amministrazione continua lavorare quotidianamente per dare risposte a tutti i cittadini, famiglie e imprese, un impegno davvero importante legato anche alla gestione della fase post alluvione.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-03-2023 alle 10:52 sul giornale del 13 marzo 2023 - 1998 letture






qrcode