x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
comunicato stampa

Assemblea PD Marche, Bellomaria: "Bomprezzi è la mia Segretaria. Vogliamo parlare di proposte, non di ruoli"

4' di lettura
580

da Michela Bellomaria


L’esito del voto ci consegna un risultato chiaro, forte ed inequivocabile: Chantal Bomprezzi ha vinto le primarie, quasi la metà degli elettori ha votato per la nostra mozione. Chantal è la nuova segretaria del partito democratico delle Marche, ed è la mia segretaria, perché per me il voto democratico dei cittadini è sacro, da cittadina e amministratrice.

Io la riconosco come segretaria e la rispetto in questo ruolo consegnatole dai marchigiani e dalle marchigiane.

Sono qui, pubblicamente, a mettere a disposizione il 47% dei consensi che ho raccolto alle urne, ed intendo farlo in una positiva ottica di collaborazione e di tensione unitaria, presupposto per una gestione unitaria. La necessità di tenere unito il partito al 100% è un’urgenza, anche suffragata dai numeri: il 26 febbraio abbiamo raccolto complessivamente poco più del 9% dei voti espressi dalla coalizione di centro sinistra alle ultime regionali. Questa percentuale certifica che c’è tanto da lavorare, che serve lo sforzo di tutti, di ognuno di noi, per mantenere unito, rafforzare e far crescere il PD.

Io, la mia squadra, i miei sostenitori e coloro che hanno scelto la nostra mozione lo faranno: con lealtà, tenacia e spirito di collaborazione. Lo faremo rispettando il ruolo che i cittadini hanno consegnato a Chantal: sta alla segretaria e alla sua maggioranza, l’onere e l’onore di gestire il partito e di dettare la linea politica. Come nelle amministrative, chi perde, non entra in giunta ma può decidere di farlo successivamente, se c’ è condivisione su programma e proposte.

Saremo gregari.

Vogliamo collaborare con tutte le nostre forze, le persone, la nostra volontà per combattere insieme le battaglie che abbiamo di fronte, a partire dalle prossime elezioni amministrative con cui andranno al voto 15 comuni marchigiani, tra cui il nostro capoluogo.

Siamo pronti a dare il nostro contributo, ventre a terra, per rafforzare le amministrazioni in cui stiamo governando e riconquistare le altre. Perché abbiamo più volte dimostrato che un PD unito, vince e convince.

Abbiamo considerato il #presidente dell’assemblea quella figura di garanzia che potesse plasticamente sancire l’inizio di questa necessaria e leale collaborazione, in quanto la vice presidenza offertaci non è contemplata dallo statuto.

Un punto di caduta ragionevole, visto che anche a livello nazionale la nostra neo segretaria Shlein e Bonaccini, il candidato appoggiato sia da me che da Chantal, hanno appena siglato questo accordo con cui Bonaccini sarà il presidente dell’assemblea.

Da parte nostra, avremmo proposto un profilo, non divisivo, che avrebbe incarnato al meglio anche la necessaria transizione generazionale e la nuova linea politica nazionale. Avendo registrato, in merito, una distanza con la segretaria, abbiamo preferito e deciso di non presentare una candidatura che possa essere equivocata come tentativo di rottura.

Una volta conclusi tutti i passaggi formali per la composizione degli organismi, riprenderà il nostro impegno per garantire proposte che raccolgano le istanze del territorio marchigiano. Noi vogliamo continuare a parlare di proposte, e non di ruoli: osservatorio permanente sulla sanità, stati generali delle aree interne, un confronto strutturale con gli operai ed i sindacati sulle vertenze aperte nelle marche, tavolo con i territori interessati dall’alluvione e del cratere sismico, un focus sul trasporto pubblico. In questo senso, chiediamo che vengano subito riconvocati gli organismi dove porteremo queste proposte: questi sono alcuni temi a cui vogliamo dare subito il nostro leale contributo.

Dunque, siamo pronti a lavorare per il rafforzamento del @pdmarche e per la costruzione dell’alternativa politica credibile alla destra: è questo che i cittadini di centro sinistra stanno aspettando e si aspettano da noi.

Faremo la nostra parte, come sempre, con spirito di servizio e umiltà. Lo faremo, come la gavetta e la lunga militanza in questo partito, ci hanno insegnato: senza la necessità di avere ruoli, così come fanno tutti i nostri iscritti e simpatizzanti, che sottraggono tempo e impegno alla propria quotidianità perché ci credono, in questo partito, in maniera sincera e disinteressata.

Questo è il metodo che ci siamo dati. Noi ci crediamo. Dunque, a lavoro. Per il #PD e per le Marche.

https://www.viveresenigallia.it/2023/03/13/assemblea-pd-marche-parola-dordine-discontinuit-bomprezzi-anticipa-la-nuova-composizione-della-segreteria/46542



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-03-2023 alle 18:43 sul giornale del 13 marzo 2023 - 580 letture






qrcode