x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Sciopero dei benzinai, la lista dei distributori che restano aperti a Senigallia

1' di lettura
12434

di Marco Vitaloni
vivere.biz/marcovitaloni


Carburanti

Alle 19 di martedì 24 gennaio è scattato lo sciopero di due giorni dei distributori di carburante

La serrata è stata indetta dalle associazioni di categoria per protestare contro le misure del decreto del governo sui prezzi dei carburanti, in particolare quelle che prevedono l’esposizione del prezzo medio regionale settimanale e le relative sanzioni in caso di mancato rispetto. I benzinai terranno chiusi i distributori per 48 ore, fino alle 22 di giovedì 26 gennaio.

Alcuni però resteranno aperti per poter garantire i servizi essenziali. La Prefettura di Ancona ha diffuso una lista dei distributori di benzina della provincia che resteranno aperti in questi due giorni, secondo quanto comunicato dalle associazioni di categoria.

A Senigallia resteranno aperti cinque impianti: Eni, Api e Ip in via Podesti, Essepi in via Mattei e l'Ip sulla Corinaldese. Due a Montemarciano, Is e Ip sulla statale Adriatica, uno a Corinaldo e Ostra. Sei i distributori aperti ad Ancona, due a Falconara e a Camerano.

A Jesi resterà aperto un solo distributore, Fast Service di via Ancona; uno aperto anche a San Marcello, Montecarotto e Cupramontana. A Fabriano sei i distributori aperti: Ip, Eni e Q8 in via Dante, Tamoil e Ip in viale Martiri della Libertà e Eni in via Cortina.

In basso l'elenco completo dei distributori aperti della provincia di Ancona.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Signal, Viber e Messenger di Vivere Senigallia.
Per Whatsapp iscriviti al nostro canale è anche possibile aggiungere il numero 071.7922415 alla rubrica ed invia allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cerca il canale @viveresenigallia o clicca su t.me/viveresenigallia. Per Signal clicca qui. Per Viber clicca qui. Per Messenger clicca qui.




Carburanti

Questo è un articolo pubblicato il 25-01-2023 alle 10:42 sul giornale del 26 gennaio 2023 - 12434 letture






qrcode