contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Bilancio 2023: imposte "congelate", resta l'incognita della Tari

1' di lettura
568

di Giulia Mancinelli
senigallia@vivere.it


municipio senigallia
La Giunta dà il via libera al bilancio di previsione 2023/2025 che, dopo il percorso nelle varie commissioni consiliari, dovrebbe approdare in Consiglio Comunale il 1 febbraio per l'approvazione.

Sul fronte della tassazione il documento economico non presenta novità. La scelta è stata quella di “bloccare” le aliquote e di non inasprire la pressione fiscale, considerato anche il difficile anno che la città si è lasciata alle spalle con la drammatica alluvione del 15 settembre scorso. Tutte le imposte dunque restano congelate anche se per la Tari c'è tempo per decidere fino al 30 aprile e a causa dell'alluvione il pagamento per gli utenti dell'ultima tranche è stato posticipato a primavera. Sempre per gli alluvionati la Giunta ha stabilito che l'occupazione annuale del suolo pubblico sarà gratuita.

Nessuna sorpresa dall'addizionale Irpef che resta allo 0.8% con l'esenzione per i redditi fino a 13 mila euro così come per l'imposta di soggiorno. Confermata la previsione degli introiti derivanti dalle multe per il 2023 stimato in 1,9 milioni di euro ma aumenta la previsione degli incassi dei parcheggi blu che salgono da 1 a 1,5 in considerazione dello stop alla sosta gratuita per i mezzi ibridi.



municipio senigallia

Questo è un articolo pubblicato il 19-01-2023 alle 21:49 sul giornale del 20 gennaio 2023 - 568 letture






qrcode