x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
comunicato stampa

Lettera aperta all'assessore Campagnolo: "Quale sarà il futuro del verde in viale Anita Garibaldi"

1' di lettura
1004

da Silvia Gervasi
cittadina di Senigallia


Gentile Assessore Elena Campagnolo, leggo con piacere che lei intende tutelare ed arricchire il verde nella nostra città. Anche dopo la conferenza di venerdì 1 dicembre del prof. Minelli molti cittadini hanno ancora tanti dubbi, ad esempio non sanno quali alberi o ”essenze” (perché vengono chiamate così?) verranno piantati nella zona “brulla” di viale Anita Garibaldi.

Molti sperano in un bel viale di nuovo ombroso, ma questo non si avvererà per diversi anni. In realtà sono stati scelti 4 diversi tipi di alberi che niente hanno a che fare con la nostra città e niente hanno in comune tra loro, se non la misura del tronco che all’inizio è di circa 5 (cinque!) centimetri di diametro. Il “prossimo futuro più verde…con un plus di più” della città quanto sarà “prossimo”? L’ombra e l’ossigeno di circa cento pini eliminati in pochi mesi chiaramente non possono essere rimpiazzati solo da 50 alberelli suddivisi tra 8 vie e 2 giardini.

Sono d’accordo con lei: “Il patrimonio arboreo va tutelato” quindi si auspica che i prossimi incontri possano essere utili per decidere come conservare il verde esistente, discutere delle scelte dei nuovi alberi, fare perizie con moderne strumentazioni che l’Università di Bologna ha mostrato di avere a disposizione. Abbiamo dei fondi appositi del PNRR per combattere la CO2 in città, il miglior modo di spenderli è nel verde, per avere una migliore qualità dell’aria che respiriamo; come lei dice, Senigallia merita una seria tutela e una maggiore manutenzione del verde. Grazie per tutti gli alberi che l’Assessorato riuscirà a preservare.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-12-2022 alle 20:17 sul giornale del 27 dicembre 2022 - 1004 letture






qrcode