contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CRONACA
articolo

Ingiurie contro l'avvocato Roberto Paradisi: condannato per diffamazione insegnante 48enne

2' di lettura
3306

di Giulia Mancinelli
senigallia@vivere.it


avvocati legge tribunale
Ingiurie, allusioni infondate e veri propri attacchi alla sfera morale e professionale dell’avvocato Roberto Paradisi al tempo della sua candidatura a sindaco per il centro destra.

Condannato anche in secondo grado R.D.A. insegnante di 48 anni che pubblicò sui social una serie di attacchi all’attuale portavoce di “Unione Civici Marche”. Prima, con il giudizio abbreviato, è arrivata la condanna del Gip di Ancona (800 euro di multa, pagamento delle spese legali e risarcimento danni all’immagine del noto professionista senigalliese per 5 mila euro). Ora la sentenza è stata confermata dalla Corte di Appello che ha negato la sussistenza della legittima critica politica.

“E’ evidente – scrive la Corte – che espressioni come ‘pijetela ander c…’ non possono trovare spazio nell’ambito della dialettica politica”. Inoltre, la Corte ha spiegato che non è applicabile l’esimente del diritto di critica quando l’agente “manipoli le notizie o le rappresenti in modo incompleto in maniera tale che ne risulti stravolto il fatto” in riferimento alla suggestione sul “condannato in via definitiva” in relazione alla vicenda di una multa amministrativa per circolazione in zona a traffico limitato. “Risulta pacifico – si legge nella sentenza della Corte - che Paradisi non ha subito condanne penali. Non possono quindi considerarsi lecito esercizio del diritto di critica politica i post in cui il nominativo della persona offesa viene associato ai c.d. candidati impresentabili in quanto pregiudicati”.

R.D.A., difeso dall’avvocato Corrado Canafoglia, è stato inoltre condannato a pagare 5 mila euro a titolo di risarcimento per danni di immagine all’Avv. Paradisi (difeso dall’Avvocato Genny Giuliani costituita parte civile) e pagare le spese legali di entrambi i gradi di giudizio. “Metterò questa somma a disposizione dei progetti della rete Difesa Legittima Sicura a tutela delle donne”- ha commentato l’avvocato Paradisi che ha aggiunto- La dialettica politica anche aspra è cosa seria. E non è per tutti”.



avvocati legge tribunale

Questo è un articolo pubblicato il 21-12-2022 alle 18:31 sul giornale del 22 dicembre 2022 - 3306 letture






qrcode