x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CRONACA
articolo

Il sindaco Olivetti sulle chiusure per allerte: "Rivediamo il piano delle emergenze, giusto non chiudere indiscriminatamente"

1' di lettura
3770

di Giulia Mancinelli
senigallia@vivere.it


"Il piano delle emergenze va rivisto perchè p giusto non chiudere indiscriminatamente in caso di allerte arancioni". A tendere una mano a quanti chiedono (operatori economici e genitori di studenti in primis) di rivedere il sistema delle chiusure in caso di allerte è lo stesso sindaco Massimo Olivetti, che annuncia una revisione del piano delle emergenze.

“Ad oggi quando scatta una allerta arancione dobbiamo attenerci a quanto previsto nel piano ma concordo che ci siano aspetti discordanti e per questo il piano va rivisto -annuncia il primo cittadino- Stiamo lavorando con la Regione per redigere un piano delle emergenze che sia più attuale e che non preveda più chiusure generalizzate e con la possibilità di distinguere tra strutture pubbliche e private e anche con la possibilità di chiudere solo quelle scuole situate in zone a rischio. Credo che nei prossimi mesi riusciremo a superare questi limiti”.

I genitori hanno sollevato il problema delle chiusure generalizzate delle scuole (una al mese dall'alluvione del 15 dicembre) mentre gli operatori economici fanno notare l'irrazionalità della chiusura dei luoghi pubblici e degli impianti sportivi, come le palestre, quando altre strutture che attirano anche migliaia di persone, come i centri commerciali, restano aperti.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp, Telegram, Signal, Viber e Messenger di Vivere Senigallia.
Per Whatsapp iscriviti al nostro canale è anche possibile aggiungere il numero 071.7922415 alla rubrica ed invia allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cerca il canale @viveresenigallia o clicca su t.me/viveresenigallia. Per Signal clicca qui. Per Viber clicca qui. Per Messenger clicca qui.


Questo è un articolo pubblicato il 19-12-2022 alle 11:21 sul giornale del 20 dicembre 2022 - 3770 letture






qrcode