contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Riqualificazione del verde urbano: alla scuola 'Rodari' un altro progetto firmato Adriatica Oli

3' di lettura
280

da Organizzatori


Il 12 dicembre alle ore 11.00, presso il plesso scolastico “Rodari” dell’Istituto comprensivo “Marchetti” a Senigallia, è stato portato a termine un altro interessante progetto di piantagione promosso da Adriatica Oli, azienda specializzata nella gestione attenta e innovativa di rifiuti speciali e nella raccolta differenziata di oli vegetali esausti provenienti da ristoranti, industrie alimentari e famiglie.

Da sempre attiva nel campo delle iniziative ambientali a favore del pianeta Terra, del territorio e della collettivitm che lo abita, Adriatica Oli destina parte del ricavato della raccolta degli oli vegetali esausti al progetto “Amicambiente” ideato e coordinato dall’agenzia di comunicazione sostenibile Goodcom. In tal modo, Adriatica Oli valorizza il riciclo responsabile e “alimenta buone pratiche”, come recita lo slogan della community dei clienti ristoratori suoi partner, facendoli partecipare alle proprie iniziative di piantagione e riforestazione che si stanno moltiplicando in tutta la regione.

Stavolta il progetto ha riguardato, per così dire, una piantagione “diffusa”, perché ha interessato diversi luoghi della cittm, tutti di proprietà del Comune di Senigallia: ai Giardini del Vallone sono stati piantati Tigli selvatici e Bagolari, ai Giardini Lorrach Carpini bianchi, presso la Scuola “Rodari” Querce fastigiate, in via Marche Aceri campestri, in via dello Stadio Carpini bianchi, in via Trento, via Milano e via Torino Meli da fiore. Le essenze arboree autoctone, idonee al contesto urbano, sono state fornite dal vivaio “La Fiorita” di San Benedetto del Tronto e dal vivaio forestale Assam di Senigallia.

L’Assessorato all’Ambiente e l’Ufficio Verde Pubblico del Comune di Senigallia hanno dimostrato sensibilitm e lungimiranza nel voler incrementare il patrimonio arboreo della cittm. Il verde pubblico, infatti, che si tratti di un parco, di un viale alberato, di un’area spartitraffico o di un’aiuola, arreca innumerevoli benefici ai cittadini e all’ambiente. Gli alberi mitigano gli effetti del cambiamento climatico e dell’inquinamento, contrastano il dissesto idrogeologico, creano luoghi accoglienti dove rilassarsi all’aria aperta, donano benessere psico-fisico e abbelliscono la cittm dando un valore aggiunto architettonico agli angoli che li ospitano.

Quasi tutte le piante saranno messe a dimora nel mese di dicembre. I 2 esemplari di querce fastigiate sono stati piantati il 12 dicembre in occasione della presentazione ufficiale del progetto, alla presenza di rappresentanti dell’amministrazione comunale, di Adriatica Oli, di GoodCom e di tutti i cittadini interessati a prendere parte a questa iniziativa di (stra)ordinaria ecosostenibilitm.

L’intervento si è svolto sotto lo sguardo attento e curioso degli alunni del “Rodari”, ai quali il Dottore Agronomo Mencaroni ha spiegato l’importanza degli alberi non solo all’interno dell’ecosistema in generale, ma anche specificamente nel contesto urbano. I bambini non hanno faticato a comprendere la lezione e hanno manifestato grande interesse verso la tematica perché per loro la natura è il luogo privilegiato dell’apprendimento oltre che del divertimento. Loro sanno perfettamente che dobbiamo rispetto agli alberi e che più la natura è sana e rigogliosa, meglio sta anche l’uomo. Prima ce ne convinciamo anche noi adulti e meglio è.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-12-2022 alle 15:42 sul giornale del 14 dicembre 2022 - 280 letture






qrcode