x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CULTURA
comunicato stampa

Incontro pubblico sul tema "Lo splendore di Bisanzio: confronto iconografico e cronaca del restauro di una tavola dipinta di casa Mastai"

1' di lettura
202
dalla Diocesi di Senigallia
www.diocesisenigallia.it

Nuovo appuntamento culturale venerdì 9 dicembre a Palazzo Mastai Casa Museo Pio IX di Senigallia. Proseguendo nel successo della rassegna Incontriamoci a Palazzo Mastai, la signorile dimora di Pio IX e famiglia, nel cuore del centro storico di Senigallia, invita ancora una volta appassionati e curiosi alla presentazione di un’opera della sua collezione per un confronto iconografico e cronaca del restauro: l’icona dipinta tardo-quattrocentesca di gusto bizantino, protagonista della mostra Lo splendore di Bisanzio, allestita nel Salone d’onore del Museo.

Due gli interventi e due i motivi per non mancare: il magistrale restauro della Prof.ssa Silva Cuzzolin, che ha restituito al dipinto il suo aspetto originario, mai conosciuto né visto prima d’ora, e una digressione storico-artistica, a cura della Dott.ssa Lorenza Zampa, che guiderà il pubblico alla scoperta di dettagli iconografici nascosti e dell’arte veneto-cretese, a cui la tavola dipinta appartiene.

Verranno illustrate dalle due relatrici le varie fasi e tecniche di restauro applicate sull’opera e le chiavi di lettura per la comprensione di un’icona mariana di alta qualità artistica, che testimonia la presenza anche a Senigallia di un collezionismo raffinato ed eclettico. L’evento, ad ingresso libero e senza prenotazione, si svolgerà venerdì 9 dicembre 2022 alle 17.00. Al termine dell’incontro, è prevista la visita al Salone d’Onore per vedere da vicino l’icona restaurata, emblema di una significativa stagione di rifioritura dello stile bizantino che, da Creta, raggiunge Venezia per arrivare fino alle Marche, grazie a Senigallia. Palazzo Mastai – Casa Museo Pio IX vi attende poi per le visite, sempre ad ingresso gratuito, dal lunedì al sabato con orario invernale 9-12/16-18.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-12-2022 alle 13:03 sul giornale del 07 dicembre 2022 - 202 letture






qrcode