x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
pubbliredazionale

Riapre dopo l’alluvione il centro per l’infanzia “L’Allegra Brigata”: è il primo con i pavimenti in sughero

3' di lettura
1952

da Baccianini


È una storia a lieto fine quella dell’Allegra Brigata, il centro per l’infanzia di via Mamiani a Senigallia, che, come molti altri locali purtroppo, aveva subito ingenti danni in seguito all’alluvione del 15 settembre scorso.

Una commovente macchina della solidarietà si è attivata fin da subito per aiutare i soci fondatori della cooperativa che gestisce il centro e le sue collaboratrici, inclusi i genitori dei bambini, anche non piu’ frequentanti, di sconosciuti di passaggio, che hanno contribuito con le loro competenze fisiche e professionali, con macchinari e materiali per la pulizia e molto altro.

Due genitori di bambini che frequentano, l’architetto Alice Bini e il geometra Diego Giovanelli, hanno ad esempio messo subito a disposizione le loro conoscenze tecniche per accompagnare i lavori di ripristino. Tutti i fornitori interpellati hanno fatto il possibile per velocizzare il reperimento dei materiali e la loro installazione. L’appoggio della comunità, che fosse tramite un pasto caldo per i lavoratori, oppure lo sbrigare le pratiche burocratiche necessarie, è il ricordo più bello rimasto ai soci e alle collaboratrici in merito alla triste vicenda dell’alluvione.

Un ricordo altrettanto tangibile di questa esperienza sarà certamente il nuovo pavimento. In precedenza le aree del centro presentavano un linoleum, materiale che si presta al contatto con i bambini sia per la facile pulizia che per la naturalezza dei suoi componenti. Vista l’indisponibilità immediata dello stesso pavimento, si sono rivolti a noi di BACCIANINI, qui hanno trovato subito una sinergia verso i prodotti naturali, tale da suggerire una immediata e valida alternativa: il sughero.

Materiale 100% ecosostenibile, naturale, isolante termico e acustico, ha subito conquistato gli operatori del centro, che hanno toccato con mano (e piedi!) la bontà delle superfici, che si può sintetizzare in una sola parola: accoglienza. Il nuovo pavimento accoglie! E quale migliore qualità quando si parla di bambini? Bambini che dovrebbero sentirsi come a casa, in un luogo dove trascorrono molto tempo, spesso a contatto con il pavimento. Sono proprio loro e le loro esigenze al centro dell’idea alla base della cooperativa, ed il pavimento in sughero, protagonista della zona nanna (con un allegro mix di decori legno del VITA CLASSIC) e di ben due aree gioco (una con il NATURALS che sprigiona la sua texture naturale e l’altra con RECOLOUR che la valorizza grazie alla cromia grigio cenere) le soddisfa pienamente, sia dal punto di vista visivo che da quello sensoriale. Tutte queste superfici sono prodotte dalla GRANORTE, azienda portoghese leader nella lavorazione di questo pregiato dono della natura. Per l’area pranzo invece è stata fatta una scelta dedicata, lo STAR.WOOD della SKEMA, azienda trevigiana leader nei resilienti, si tratta di un ibrido, base in carbonato di calcio e polvere vinilica per conferire la stabilità e la resistenza richiesta, superficie in vero legno assolutamente realistico che funge da stimolo sensoriale.

La cooperativa nasce nel 2005 da un’associazione del milanese con esperienza nell’accoglienza dei minori, poi trasferitasi nel Senigalliese. Oggi il centro conta 33 bambini, 8 lavoratrici e lavoratori assunti di cui 3 soci (il 4° è volontario), coinvolti a vario titolo nella gestione del centro e dei progetti per i minori accolti. Oltre al centro per l’infanzia 0-3anni, l’area offre anche servizi per il doposcuola, centri estivi e si propone anche come aggregazione per i ragazzi e le loro famiglie, restando di fatto quasi permanentemente attiva nell’arco dell’anno e delle singole giornate.

Grazie alla tempestività e alla disponibilità di tutti i fornitori coinvolti il centro ha potuto tornare attivo con la nuova veste già dal 2 novembre, dopo sole sei settimane. La domenica seguente, per ringraziare dell’aiuto ricevuto, i soci hanno condiviso un momento conviviale con coloro che si sono prodigati nell’intervento, manifestando ancora una volta la dimensione umana che caratterizza questa comunità e la gioia che li contraddistingue: il dare, più che il ricevere.





Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 03-12-2022 alle 09:30 sul giornale del 05 dicembre 2022 - 1952 letture



qrcode