statistiche accessi

Una lettrice al sindaco: "Necessaria la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali"

2' di lettura Senigallia 23/11/2022 - Pregiatissimo Signor Sindaco, con la presente vorrei focalizzare l’attenzione sulle strisce pedonali di Senigallia.

Gli attraversamenti pedonali rappresentano il rimedio ideale per consentire il passaggio dei pedoni in modo sicuro e senza potenziali conseguenze. Ma purtroppo sempre più di frequente si verificano incidenti sugli attraversamenti pedonali e non è più ammissibile che le strisce pedonali diventino aree pericolose per chi deve attraversare.

Il più delle volte viene ignorato il diritto di precedenza di chi, con pazienza, aspetta di essere visto sul bordo della strada. E la maggior parte degli automobilisti non accennano a fermarsi, piuttosto effettuano deviazioni, scavallando la linea di mezzeria, ma non si fermano. Pensiamo di vivere in una società civile ma in realtà di strada ne dobbiamo fare ancora tanta.

Le scrivo questa lettera aperta perché come genitore e come cittadina questa situazione mi preoccupa.

Purtroppo, qualche mese fa è capitato a mia figlia di essere travolta nonostante le strisce pedonali.

Fortunatamente la mia vicenda personale si sta risolvendo ma i giornali testimoniano che non sempre le storie hanno un lieto fine.

Posso immaginare i suoi impegni istituzionali e il suo carico di lavoro ma le chiedo di andare ad effettuare un sopralluogo in zona Strada Statale Adriatica Nord 1, all’altezza della traversa Cesano. In quel tratto di strada la sera del 19 luglio mia figlia è stata investita da un’automobile.

Come genitore e come cittadina Le chiedo, Sig. Sindaco, di adoperarsi per rendere più sicuri gli attraversamenti pedonali con telecamere che consentano di rilevare le infrazioni per superamento dei limiti di velocità, con il sopraelevamento delle strisce stesse che non consentano ai mezzi motorizzati di ignorarle o con una illuminazione adeguata.

Certamente non è più tollerabile l'attuale stato di insicurezza per i pedoni.

da Catia Serini






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2022 alle 11:47 sul giornale del 24 novembre 2022 - 1144 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dErz