statistiche accessi

I genitori sulle scuole chiuse per allerta meteo: "La paura sta calpestando i diritti dei nostri figli"

2' di lettura Senigallia 22/11/2022 - Allerta meteo: per l'ennesima volta l'amministrazione decide di chiudere le scuole, di ogni ordine e grado, di tutta la città. Scuole chiuse per alluvione, scuole chiuse per elezioni (non si è ancora trovato il modo di aprire seggi in luoghi diverse dalla aule), scuole chiuse per il terremoto (per 2 giorni). Le scuole sono state chiuse per anni per via del Covid.

Comprendiamo e condividiamo da cittadini le misure di prevenzione ma crediamo che la paura stia calpestando i diritti dei nostri figli. La scuola, come sempre, è l'ambito più facile su cui scaricare le responsabilità: questa volta la chiusura sarebbe dovuta a presunti problemi di traffico. Nel momento in cui le famiglie sono chiamate a vita e spostamenti normali il problema del traffico continuerà ad esserci. Perché non chiudere allora le attività produttive e gli uffici? Ma, la vera domanda che ci facciamo come genitori è cosa è stato fatto ad oggi per mettere in sicurezza le scuole.

Le scuole devono essere luoghi sicuri: chiediamo piani di emergenza dedicati ai singoli plessi ed istituti. In ogni struttura esistono piani di emergenza e di gestione del rischio: un'amministrazione attenta questo dovrebbe saperlo e dovrebbe gestirli in modo integrato ai piani di sicurezza comunali, qualora dovessero esistere. Chiediamo che sia fatta un'attenta selezione delle strutture, lasciando aperte quelle che si trovano oggettivamente in zone non a rischio, pur nel territorio comunale (pensiamo a Scapezzano, Montignano, Sant'Angelo). Chiediamo infine un dialogo tra comune ed istituti in modo da poter far recuperare i giorni scolastici persi.

Chiediamo che la scuola venga prima di tutto e torni ad essere preoccupazione prioritaria dei nostri amministratori: le conseguenze negative della chiusura legata al Covid sono palesi e questo dovrebbe aver insegnato che la scuola va salvaguardata prima di tutto. Andare a scuola non è un'opzione ma un diritto inalienabile: è in gioco il futuro dei nostri ragazzi e del paese.


da un gruppo di genitori di studenti 
delle scuole di Senigallia e delle frazioni





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-11-2022 alle 14:56 sul giornale del 23 novembre 2022 - 9634 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dEgi