FdI sul T-red semaforico: "Lo strabismo della sinistra considera la sicurezza delle strade un optional"

Fratelli d'Italia 5' di lettura Senigallia 03/07/2022 - Ci fa sorridere leggere i comunicati del Consigliere Dario Romano e del suo “compagno di cordata” Luigi Rebecchini. L’ondivago Rebecchini, a cui piace tanto stare con il piede in due staffe, un po’ con la maggioranza e sovente con la sinistra e l’opposizione, ritiene da tempo la politica come se fosse una “porta girevole”.

Sappia Rebecchini, e il suo mentore che lo coordina, che in politica contano i comportamenti e non le chiacchiere e i proclami. E i suoi comportamenti ufficiali tutto dimostrano tranne che egli stia con la maggioranza. Se ne faccia, quindi, una ragione perché l’unico, a cui deve dare la responsabilità delle proprie azioni è se stesso, non altri. Inutile anche invocare il Sindaco per qualsivoglia chiarimento. Semmai è lo stesso Rebecchini, che deve dare conto alla maggioranza di quel che ha fatto e di ciò che sta facendo, a braccetto con la sinistra e con l’opposizione. Detto questo, entriamo nel merito della questione, una volta per tutte. Ci meravigliano i tanti commenti, che abbiamo letto ovunque su questa vicenda. Prima si invoca la sicurezza sulle strade, subito dopo si contestano gli interventi che la legge permette di fare ai Comuni. Precisiamo, per ovvie ragioni, che il Codice della Strada non è opinabile, tanto meno è in discussione. Anzi, è un punto di riferimento che amministratori attenti e diligenti debbono avere ben presente, sempre. Abbiamo trovato, per caso, una Determina Dirigenziale finalizzata all’acquisto di attrezzature per le rilevazioni delle infrazioni semaforiche, con un costo di 32.330,00 euro. Con un piccolo particolare: questa Determina non è dell’Amministrazione Olivetti, ma è la n. 1808 del 30/12/2019 ed è firmata dall’allora Dirigente della U.O.A. Polizia Locale, Dott. Stefano Morganti, ascrivibile alla Giunta Mangialardi. In poche parole, l’Amministrazione Mangialardi dà un indirizzo preciso al suo dirigente e il dirigente esegue.

Nella Determina n. 1808/2019 c’è scritto testualmente:
“- Considerata la necessità di acquisire un’attrezzatura in grado di rilevare le infrazioni al Codice della Strada D. Lgs. nr. 285/1992, al fine di incentivare la sicurezza stradale per quanti attraversano le intersezioni semaforizzate, spesso teatro di sinistri stradali per il mancato rispetto della segnaletica luminosa proiettata dalle lanterne installate;
- Considerato che attualmente, con il personale a disposizione ed i numerosi compiti di istituto da adempiere, nelle principali intersezioni semaforiche presenti sul territorio comunale non si è in grado di garantire un controllo costate da parte del personale della Polizia Locale;
- Ritenuto pertanto necessario acquisire un’attrezzatura che garantisca una documentazione delle infrazioni inoppugnabile, funzionante anche in orari notturni, con possibilità di rilevazione utilizzando spire magnetiche per almeno due corsie con doppia telecamera, sia a colori che in bianco e nero e con illuminatore infrarosso invisibile per garantire la ripresa corretta dei veicoli in ogni condizione atmosferica, integrato con un sistema di riconoscimento targhe, con possibilità di installazione a lato strada o a portale;
DETERMINA: 1°) – DI DICHIARARE la premessa quale parte integrante e sostanziale del presente atto;
2°) – DI APPROVARE E PREVEDERE una spesa complessiva di €. 32.330,00.”

Fatta questa doverosa premessa, vorremmo chiedere al Consigliere Romano se anche allora, nel 2019, si è “scagliato” con veemenza e strumentalità nei confronti del Sindaco e di tutta l’Amministrazione, accusandoli di “fare cassa”. Ce lo dica il Consigliere di minoranza poiché vorremmo capire se egli usa “due pesi e due misure”. Oppure, non fosse molto attento, a quel tempo, quando controllava le Determine dei Dirigenti della Giunta Mangialardi. E vorremmo anche chiedere al Consigliere Rebecchini se anche allora ha definito “vergognosi” i sistemi di prevenzione adottati dalla precedente Amministrazione, come ha fatto recentemente con l’attuale maggioranza.

Probabilmente, nel 2019, tutto era nella norma perché governava il PD e la sinistra. Adesso, invece, pur richiamando la Determina le stesse premesse di sicurezza stradale, il Consigliere Romano decide di “sparare a zero”, senza informarsi, perché governa il centrodestra. Quindi, se noi “facciamo cassa”, la sinistra e il PD cosa avrebbe voluto fare? Raccogliere soldi da donare in beneficenza? Suvvia Consigliere romano, sia più serio e rifletta bene prima di scrivere. Consigliere Romano, a noi pare che lei predichi in un modo, ma razzoli in un altro. Il Codice della Strada non è un optional da usare a proprio piacimento. Le regole sulla circolazione stradale si applicano rigidamente perché in gioco vi è l’incolumità degli individui. Certo, vale anche il principio dell’interpretazione, ma tale principio non può essere preso in considerazione soltanto quando fa comodo, rendendolo estensivo, oppure, quando occorra, facendolo diventare restrittivo a seconda della convenienza. Il Codice della Strada, tra l’altro, è una legge, che prevede anche un Regolamento di attuazione che lo rende ancor più puntuale. Pertanto, tutti questi giuristi che si divertono ad interpretare la norma sui social, o a loro piacimento, come il Consigliere Romano, fanno davvero sorridere.

La sinistra, laddove non governa, accusa la destra di “fare cassa” con le multe e interpreta il Codice della Strada a suo piacimento come se la legge fosse un atto di secondaria importanza. Quando la sinistra, invece, governa, tutto è lecito e legittimo. Il PD e la Giunta Mangialardi sì che possono spendere 32.300 euro per acquistare il macchinario per rilevare le infrazioni semaforiche, gli altri giammai! Ebbene, le cose non stanno proprio così, caro Consigliere Romano, e comunque è sempre meglio informarsi prima di “sparare a zero”, se no poi si fanno figure meschine. La sicurezza nelle strade è una priorità dell’Amministrazione Olivetti. Il Codice della Strada è in vigore e va rispettato. Tutto il resto è polemica politica, con cui lei e la sinistra avete deciso di convivere perché soddisfa il vostro ego, dopo la sonora sconfitta dell’ottobre 2020. Per inciso, viste le inesattezze che si scrivono ovunque, le multe dei T-Red vengo fatte SOLAMENTE se si passa con il semaforo a luce rossa, e MAI con il giallo!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-07-2022 alle 12:35 sul giornale del 04 luglio 2022 - 455 letture

In questo articolo si parla di politica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dd90





logoEV
logoEV
logoEV