Liverani (FdI) a Facciamo Eco: "Si sta lavorando per la creazione di barriere antirumore per il Mamamia"

Fratelli d'Italia 3' di lettura Senigallia 01/07/2022 - Il “Comitato Facciamo Eco” se la suona e se la canta come gli pare senza però raccontare l’esatta verità. Una costante a Senigallia per chi non è nella maggioranza. Frasi del tipo “Non vorremmo trovarci nella spiacevole situazione di dover alzare i toni con un’Amministrazione” e “Numerosi cittadini si chiedono pertanto se questa sia davvero l'Amministrazione del cambiamento o se piuttosto si voglia dare una soluzione di facciata ai problemi, non avendo la capacità di risolverne la sostanza”, lasciano il tempo che trovano, e il sottoscritto, prove alla mano, ora spiega bene come stanno le cose.

Seguitemi con attenzione. A questo Comitato (mai una firma con nome e cognome di chi scrive i comunicati… Sic!) non sono state fatte promesse, ma solo registrate alcune richieste, come del resto quelle di tutti i cittadini che il Sindaco ha incontrato in numerose riunioni.

Il Comitato, dopo l’incontro con l’Amministrazione del 8 ottobre 2021 a Cesano, pubblicò un Comunicato stampa. Facilmente reperibile in rete. Per farla breve, rispetto a quel Comunicato Stampa non citano più il rifacimento stradale di Strada della Marina (€ 250.000,00) che l’Amministrazione sta realizzando in questi giorni, e neanche il raccordo sulla Statale Adriatica tramite rotatoria, che l’Assessore Regine Nicola sta mettendo in atto al termine del rifacimento di quella strada. Non credo sia poco, specie se aggiungiamo che l’Amministrazione ha realizzato parte della ciclabile del lungomare sempre a Cesano (spesi ulteriori 150.000,00 euro) e che proprio davanti al bar di Uliassi è stato tolto lo spartitraffico in cemento. Inoltre si sta per realizzare un nuovo parcheggio per circa una cinquantina di auto e verrà asfaltato tutto il tratto stradale da Via della Marina a Cesano, per un costo complessivo di circa 700.000,00 euro, che pochi non sono.

E ancora… entro l'estate l’Assessore Nicola Regine realizzerà l'attraversamento richiesto dal Comitato non con un semaforo a chiamata (per evitare di creare inevitabili code lungo la statale), ma con un attraversamento pedonale illuminato già deliberato dalla Giunta.

Per quanto riguarda il Mamamia invece, i Signori del Comitato non dicono che durante l'apertura del locale Via Fiorini viene interrotta da Vigili e Carabinieri, oltre che dai vigilantes del locale, e non dicono che si sta lavorando per la creazione di barriere antirumore, in base ad una serie di incontri, 6 al momento tra il Sindaco, il Questore, il Comandante dei Vigili, il Questore Licari e il Gestore del locale, fatti in questi ultimi tre mesi. Come mai non le scrivete queste cose? A monte di tutto questo ci sono i Comunicati del Comitato, così come i Pdf delle richieste, e una lunga messaggistica intercorsa tra loro e il Sindaco durante il ballottaggio con “vili” attacchi alla persona di Massimo Bello e del sottoscritto.

E’ quindi tutto ben documentato e scritto, e se il Comitato lo desidera possiamo fare opera di ripasso su quanto hanno scritto, l’Amministrazione non ha problemi, perché differentemente da quello che dice qualcuno, questa Amministrazione agisce alla luce del sole, e non sottobanco! Ora, credo che tutta questa documentazione, oltre a quanto si sta facendo, dimostri come la critica non arriva perché abbiamo promesso… ne’ perché non abbiamo realizzato (a Cesano l’Amministrazione ha fatto i maggiori interventi finora), ma perché non abbiamo esaudito proposte impossibili da realizzare, come alcune di quelle non prese in esame, o indecenti come altre che sono state fatte.


da Marcello Liverani
membro dell'assemblea nazionale di Fratelli d'Italia Senigallia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-07-2022 alle 10:03 sul giornale del 02 luglio 2022 - 523 letture

In questo articolo si parla di politica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ddNf





logoEV
logoEV