Le iniziative per la "Giornata Mondiale del Rifugiato 2022"

3' di lettura Senigallia 28/06/2022 - Programmata per l’1 luglio 2022 la celebrazione della Giornata Mondiale del Rifugiato 2022 da parte dell’Unione dei Comuni “Le Terre della Marca Senone” in collaborazione con i soggetti gestori dei tre progetti SAI - Sistema Accoglienza Integrazione - del territorio (un progetto SAI Minori e due SAI Adulti), cioè Casa della Gioventù e Fondazione Caritas Senigallia.

Il titolo che accompagnerà le due parti della giornata è “Parole vive” e si pone come obiettivo quello di sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche del diritto d’asilo e dell’accoglienza, di offrire ai beneficiari accolti nei tre progetti SAI e alla cittadinanza un’occasione di incontro e scambio culturale e di promuovere la conoscenza dei progetti SAI esistenti sul territorio. La mattina si svolgerà a Serra de’ Conti presso l’ex frantoio TiVittori, in piazza IV Novembre 2, dalle 9.30 alle 13. Si parlerà di accoglienza durante una tavola rotonda, aperta alla cittadinanza, dal titolo “L’accoglienza oltre i confini: parole in circolo”: ad aprire l’incontro ci saranno Letizia Perticaroli, Sindaco di Serra de’ Conti e Assessore dell’Unione dei Comuni “Le Terre della Marca Senone”, e Maurizio Mandolini, Dirigente dei Servizi Sociali dell’Unione dei Comuni “Le Terre della Marca Senone”. Tra i partecipanti alla tavola rotonda Roberto Bertolino, presidente dell’Associazione Frantz Fanon e Giudice Onorario al Tribunale dei Minorenni di Torino, gli Enti Gestori dei progetti SAI dell’Unione dei Comuni e alcuni soggetti del territorio del mondo del sociale e della cultura.

Tra gli interrogativi della tavola rotonda alcune questioni aperte da approfondire sul tema dell’accoglienza, del valore politico o umano e civico della stessa e delle possibili modalità di collaborazione in questo campo, anche dal punto di vista strettamente attuale. Ci siamo trovati tutti, infatti, di fronte alla assoluta novità degli ingenti arrivi di profughi in fuga dalla guerra in Ucraina, persone da accogliere, proteggere e ospitare con modalità spesso nuove rispetto al passato.

Il pomeriggio la Giornata del Rifugiato si sposta a Senigallia, nel giardino di Casa San Benedetto, in Strada delle Saline 58, dalle ore 18.30, sotto il titolo di “Parole, tradizioni e sapori”. Fondazione Caritas e Casa della Gioventù, in collaborazione con l’associazione Confluenze, hanno costruito un pomeriggio all’insegna dell’accoglienza, della conoscenza e del divertimento, rivolto a tutta la cittadinanza. L’idea dei libri viventi è innovativa e molto contemporanea: i libri viventi nascono dall’idea di proporre agli ospiti un viaggio attraverso una libreria multietnica, dove i libri sono sostituiti da persone che narrano storie di vita vissuta, racconti tradizionali, favole, curiosità e aneddoti del loro Paese. I lettori aspetteranno gli ospiti in alcune postazioni, allestite con oggetti tipici del Paese di provenienza, e condivideranno a piccoli gruppi i loro brevi racconti, per permettere agli ospiti di “viaggiare” tra le varie culture del mondo, ascoltando narrazioni in italiano o in lingua straniera.

I beneficiari del SAI, adulti e minori, parteciperanno in prima persona alla lettura, ma anche alla preparazione di piatti tipici della cucina afgana per l’aperitivo solidale, che prenderà il via dalle 19.30, e alla proposta di tatuaggi con l’hennè e alla realizzazione di acconciature tipiche africane. Sempre durante il pomeriggio sarà possibile cimentarsi con una lingua straniera, durante l’aperitivo, per un tandem linguistico, gioco coinvolgente e interattivo rivolto a tutti. La serata sarà accompagnata da musica dal vivo.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-06-2022 alle 12:19 sul giornale del 29 giugno 2022 - 176 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ddil





logoEV
logoEV