Trasporto merci: l'importanza dei saliscale elettrici per migliorare la condizione lavorativa delle imprese

3' di lettura Senigallia 28/06/2022 - Nell'ambito del trasporto merci, molte aziende ricercano le soluzioni più innovative per ottimizzare il lavoro e renderlo sempre più sicuro e agevole. Una ditta di traslochi, un corriere o un trasportatore hanno quotidianamente necessità di movimentare grandi quantità di oggetti lungo delle rampe di scale.

Per superare agevolmente tale barriera architettonica, ci si affida ai pratici saliscale, diversi nella forma e nella dimensione, ma con la peculiarità di poter sopportare il carico lungo la rampa senza dover impiegare la forza fisica dell'operatore, specie nei modelli elettrici.

Peculiarità del saliscale elettrico

Il saliscale classico ha delle ruote ed è dotato di manici, ma occorre spostarlo manualmente. In ogni caso, al giorno d’oggi, soprattutto per lavori continuativi, si predilige il saliscale elettrico, che è in grado di sostenere e movimentare merci molto pesanti senza richiedere sforzi fisici agli operatori.

La sua struttura è infatti molto robusta e talvolta anche telescopica, con possibilità di allungamento sia in altezza che in larghezza; si possono inoltre avere anche delle cinghie di contenimento atte a trattenere in maniera più sicura le merci. Le ruote laterali sono generalmente predisposte in coppie da tre ma non mancano i modelli cingolati: la differenza sostanziale è nella mole di carico che il saliscale deve sopportare.

Fino ai 3 quintali un dispositivo con ruote è idoneo e ha il grande pregio di non rovinare i gradini, grazie ai rivestimenti in gomma e a una migliore distribuzione del peso; di contro, un saliscale cingolato potrebbe rovinare alcune tipologie molto delicate di scale, ma è in grado di sostenere fino a 350 chili e oltre.

Diverse tipologie di saliscale per ogni esigenza


Mobili ed elettrodomestici hanno bisogno di spazi diversi, a seconda che si tratti di una lavatrice, compatta e di forma cubica, o di un divano, che può svilupparsi maggiormente in larghezza.

Per questo, una struttura aperta con sostegni robusti può essere la soluzione migliore, in quanto consente di fare tutti gli aggiustamenti del caso per assicurare di volta in volta ogni suppellettile prima della salita. In questi casi, la possibilità di regolare le misure del saliscale è pressoché fondamentale e se il mobile deve essere inclinato per passare in uno spazio stretto o sotto a una porta sarà indispensabile anche la presenza di vari snodi.

I saliscale con struttura chiusa sono ugualmente validi e si riferiscono soprattutto a pesi dalle dimensioni ridotte o che debbano essere impilati come delle scatole. Nella maggior parte dei casi, qui non è possibile regolare né l'altezza, né la larghezza e le misure sono standardizzate per consentire all'operatore di affrontare anche rampe molto strette o persino con curve a gomito.

Pesi superiori, rappresentati da distributori automatici, grandi fotocopiatrici, stufe o condizionatori che raggiungono anche i 300 chili, non solo hanno bisogno di una struttura più robusta ma anche di una vera e propria pedana che possa sollevarsi così da rendere facile all'operatore anche il trasbordo da e sul camion, nonché nella destinazione ultima senza scossoni.

Una via di mezzo è certamente rappresentata dai saliscale che hanno un accessorio alzaporte, atte a movimentare serramenti di ogni genere con ingombri diversi ma pesi tutto sommato più contenuti: in questo caso, la modulazione della struttura torna per supportare l'operatore anche lungo il tragitto, così da manovrare il dispositivo con facilità e fluidità senza dover spostare o persino riposizionare il carico ogni volta.






Questo è un articolo pubblicato il 28-06-2022 alle 09:07 sul giornale del 27 giugno 2022 - 20 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dde8


logoEV
logoEV