Pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica: emessi altri tre daspo per aggressioni avvenute a Jesi e Senigallia

2' di lettura Senigallia 21/06/2022 - Il Questore di Ancona Cesare Capocasa ha disposto immediate misure di prevenzione nei riguardi di tre soggetti resisi responsabili di condotte violente, in prossimità di locali notturni, a Monsano e Senigallia e nelle vie della movida dei due centri urbani.

Si tratta di soggetti già noti alle Forze dell’ordine, deferiti all’Autorità Giudiziaria per lesioni personali, in occasioni di aggressioni che denotano una particolare violenza, ma anche la sussistenza di motivi futili. In considerazione del notevole allarme procurato alla collettività, della particolare violenza dimostrata e della necessità di impedire la reiterazione di condotte simili, il Questore di Ancona, a seguito di istruttoria della Divisione Anticrimine, ha emesso ulteriori tre daspo urbani, nei riguardi dei altrettanti giovani, ritenuti responsabili delle condotte violente e pericolose poste in essere nei pressi di locali e delle vie della movida notturna.

Per questo motivo ad uno dei presunti responsabili, un 33enne afgano, sarà inibito l’accesso al Viale Emilia-Romagna di Monsano; ad un altro 20enne tunisino, l’accesso a Via Fiorini di Senigallia ed infine ad ultimo giovane, originario della Costa d’Avorio ed ancora minorenne, ma con una già notevole lista di precedenti di Polizia, malgrado la giovanissima età, saranno vietati i Lungomari Alighieri e Marconi sempre di Senigallia, con divieto per tutti loro di accedere, per un anno, ai locali di pubblico intrattenimento, posti nelle vie indicate, con contestuale divieto di stazionamento nelle immediate vicinanze degli stessi, fatte salve dunque solo le necessità primarie. Tutte le misure adottate sono in corso di notifica in queste ore grazie agli uomini delle Sezioni Anticrimine dei Commissariati Polizia di Jesi e Senigallia.

La Questura ricorda che DASPO urbano rappresenta “la misura di prevenzione più idonea a frenare i comportamenti pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica, che avvengano nei centri cittadini ed ha il fine precipuo di impedire in maniera prognostica la commissione di fatti reato, soprattutto da parte di soggetti segnalatisi per comportamenti violenti, anche commessi sotto l’effetto di alcolici e sostanze psicotrope”. "Assicurare l’ordine e la sicurezza dei cittadini nei luoghi del vivere quotidiano, preservare la comunità da eventi violenti è la missione che gli Uomini e le Donne delle Forze dell’Ordine svolgono costantemente con il loro operato al servizio del prossimo” -commenta il Questore Capocasa.

Con questi ulteriori provvedimenti salgono a 56 i DASPO emessi dal Questore di Ancona, su istruttoria della Divisione Anticrimine, sanzionando tutti gli episodi di violenza che hanno destato particolare allarme sociale nella comunità della città e della provincia.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Senigallia.
Per Whatsapp aggiungere il numero 376.0317900 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @viveresenigallia o cliccare su t.me/viveresenigallia.





Questo è un articolo pubblicato il 21-06-2022 alle 14:50 sul giornale del 22 giugno 2022 - 1347 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dceN





logoEV
logoEV
logoEV