Il sindaco Olivetti ha incontrato i residenti di via Galileo Galilei

2' di lettura Senigallia 21/05/2022 - La via, che è un bypass di Via Podesti, la Statale davanti alla Chiesa del Ciarnin, presenta grosse criticità per i residenti che hanno contattato e chiesto l’intervento del primo cittadino.

Ecco perché il Comitato del Ciarnin ha segnalato la cosa. La via Galielo Galilei è un tratto della vecchia Statale di fronte alla Chiesa del Ciarnin che viene percorsa dalle auto a tutta velocità con grave pericolo per chi ci abita. Gli automobilisti provenendo da Sud o uscendo dalla complanare per dirigersi verso Senigallia poco prima della Chiesa hanno due possibilità: la prima di immettersi nella via G.Galilei e la seconda di continuare sulla strada statale. Solo che scelgono di immettersi nella via suddetta lo fanno a forte velocità. Quando si creano gli ingorghi o per un pulman davanti che ferma il traffico o per le auto che si immettono nel sottopasso Galilei per accedere al Lungomare da Vinci ecco che gli automobilisti per superare la fila si immettono nella via suddetta che funge da bypass.

Ma il problema è che percorrono via G. Galilei ad alta velocità con grave rischio per i residenti e per i turisti che li hanno numerosi parcheggi a pagamento a disposizione e che nel periodo estivo sono strapieni. Il pericolo è per tutti ma soprattutto per i bambini che soprattutto d’estate con la disponibilità di un sottopasso pedonale accedono al mare. Queste segnalazioni sono state fatte al Sindaco Olivetti che è intervenuto sul posto. Ha visionato la situazione accompagnato dai rappresentanti del Comitato del Ciarnin, ha salutato e parlato con i residenti lungo la via che vedendone la possibilità gli hanno illustrato le necessità, soprattutto per la sicurezza dei pedoni. Importante è stata la testimonianza e il racconto di una mamma che ha avuto un bambino investito. Ecco il passaggio di bambini in una via che viene percorsa da auto ad alta velocità è una cosa assolutamente da evitare, queste le valutazioni del Sindaco.

Infatti percorrendo tutta la via, verificandone la larghezza non sempre uguale e il posizionamento dei parcheggi, il Comitato ha chiesto al Sindaco se fosse il caso di posizionare dei dissuasori (dossi) in punti strategici al fine obbligare le auto a ridurre la velocità. Tanto più che questa messa in opera comporterebbe automaticamente di attraversare la via a bassa velocità, 30 km ora, raggiungendo quindi il risultato di mettere in sicurezza la via. Il Sindaco Olivetti ha recepito l’istanza e ne ha parlato anche con i residenti perché il posizionamento possa essere anche di loro gradimento. Avutane la disponibilità provvederà ad attivare le pratiche per la messa in sicurezza della via e dei cittadini ivi residenti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2022 alle 10:00 sul giornale del 23 maggio 2022 - 774 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c8s7





logoEV
logoEV
logoEV