contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
comunicato stampa

Beccaceci (Vivi Senigallia) sullo stadio: "L'Amministrazione non ha mai voluto portare avanti un progetto di altri"

2' di lettura
561

da Lorenzo Beccaceci
Capogruppo consiliare Vivi Senigallia


A febbraio 2021, più di un anno fa, in Consiglio comunale ho chiesto al Sindaco Olivetti quale sarebbe stato il futuro dello stadio Bianchelli. Interrogavo il sindaco sul progetto che prevedeva la riqualificazione della zona dello stadio di Senigallia.

Era già trascorso un anno (gennaio 2020) da quando in Consiglio comunale era stato approvato il progetto di riqualificazione urbana che ha visto un intenso dibattito in aula prima di essere approvato con 18 voti favorevoli su 20 presenti, un solo contrario e un astenuto. Grazie alla modalità del project financing il Comune di Senigallia non avrebbe impegnato un euro del proprio bilancio e le grandi difficoltà avute negli ultimi anni nell’investire sulle strutture sportive a causa dei vincoli dati dal patto di stabilità indicavano nel progetto di finanza l’unico modo per ottenere impianti sportivi qualificati e moderni. In quell’occasione, chiedevo al Sindaco Olivetti quali erano le tempistiche per mettere a gara la proposta e se intendeva rispettare il progetto originale.

A tali domande il Sindaco Olivetti rispose ambiguamente sulle tempistiche, non dichiarandosi però mai contrario al progetto. Qualche giorno più tardi chiedevo la convocazione di una commissione sport. In quell’occasione, il Sindaco disse che a breve avrebbe convocato un’ulteriore commissione invitando tutti i soggetti coinvolti nel progetto. Un passaggio, questo, mai avvenuto. Da lì a poco i primi rumors: ambienti della maggioranza fecero trapelare lo stralcio dal progetto del nuovo palazzetto Boario. Notizia poi confermata dall'Amministrazione che voleva dirottare i fondi sul ponte, anziché chiederli alla Regione. Una chiara dimostrazione di disinteresse verso lo sport. Fino alle notizie di questi giorni con Conad esasperata dei silenzi e del disinteresse di questa Giunta, che, a tutti gli effetti, ha affossato il progetto con Conad che ora chiede un indennizzo di 116mila euro. Incredibili le scuse accampate in nome di un vincolo che ben poteva essere rispettato pur realizzando tutto il progetto, come è stato dimostrato.

La verità è che non c'era la volontà di portare avanti un progetto da sempre considerato di “altri”. Solo un silenzio assordante e un continuo tergiversare verso un qualcosa che non è mai andato giù e che invece avrebbe fatto solo del bene alla città. Non vi è stato mai alcun parere negativo sul progetto né ostacoli tali da doverlo archiviare così da generare il durissimo sfogo di una delle società più blasonate della città, la Vigor Senigallia (al quale è seguito quello di un’altra storica società senigalliese, l’US Pallavolo Senigallia), che domani, proprio su quell’impianto, si giocherà, da assoluta protagonista, il futuro della stagione. Questi sono i passaggi fondamentali di una triste, tristissima storia che segnerà per sempre lo sport della città.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2022 alle 12:20 sul giornale del 26 aprile 2022 - 561 letture






qrcode