contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
articolo

Beccaceci (Vivi Senigallia): "Pista di atletica chiusa, piscina del Molinello senza spogliatoi e tariffe quadriplicate. Ecco lo sport cittadino"

1' di lettura
728

di Giulia Mancinelli
senigallia@vivere.it


Sulla riqualificazione degli impianti sportivi cittadini e anche sulle loro criticità interviene il consigliare comunale di Vivi Senigallia Lorenzo Beccaceci. Due in particolare gli impianti che avrebbero bisogno di una migliore gestione: la pista di atletica delle Saline e la piscina del Molinello, in aggiunta agli aumenti dei costi di utilizzo delle palestre comunali.

"L'Amministrazione si fa bella dicendo di investire sulla pista d'atletica acquistando 25 mila euro di materiale. Spese che, viste le concessioni garantite da questa Amministrazione alla nuova concessionaria, potevano essere poste a carico di quest'ultima -osserva Beccaceci- Se è convenuto investire in un project financing, coinvolgendo soggetti privati nella realizzazione, nella gestione e soprattutto nell'accollo totale o parziale dei costi di opere pubbliche, perché continuare a spendere soldi pubblici? Ma soprattutto, perché investire per poi tenere la pista d'atletica chiusa come sta accadendo?".

Altro nodo, le condizioni critiche in cui versa la piscina del Molinello, nel quartiere del Vivere Verde. "Ragazzi e ragazze costretti ancora a cambiarsi sui gradoni di una piscina in cui non funzionano le luci e in cui, da diversi mesi, piove all'interno -aggiunge Beccaceci-. Società sportive che per utilizzare gli impianti sportivi sono costrette a pagare quattro volte quello che pagavano prima. Il progetto dello stadio Bianchelli fermo da due anni e un progetto per la riqualificazione del palazzetto del Campo Boario stralciato senza alternative. Più che farsi belli credo sia doveroso porsi delle domande".



Questo è un articolo pubblicato il 30-03-2022 alle 19:19 sul giornale del 31 marzo 2022 - 728 letture






qrcode