Inizia, con diverse novità, l’anno dell’Associazione di Storia Contemporanea

3' di lettura Senigallia 12/01/2022 - Si apre con un momento di confronto e dibattito, nel giorno del suo compleanno (compie 11 anni), l’anno sociale del principale ente storico cittadino, l’Associazione di Storia Contemporanea: è infatti programmata per giovedì 13 gennaio, ore 18.30, in modalità da remoto vista la congiuntura, la riunione congiunta del Consiglio Direttivo e dell’Assemblea dei soci con un unico, importante punto all’ordine del giorno, l’approvazione della programmazione annuale associativa proposta dalla Commissione Scientifica.

Tutti i soci (463 in tutto il mondo) hanno ricevuto il link con cui poter partecipare: chi lo avesse dimenticato può domandarlo inviando una mail ad ascontemporanea@gmail.com. Alla stessa mail ci si può rivolgere per entrare a far parte del sodalizio, aperto a tutti coloro che abbiano interesse e passione per la storia contemporanea e che magari intendano cimentarsi nella ricerca storica.

Gli organismi associativi hanno già trattato, nella riunione del 23 dicembre u.s., di un primo pacchetto di misure comprendente una bozza di pianificazione delle pubblicazioni previste per il 2022, il rilancio della vocazione internazionale, un complesso programma culturale e la partecipazione al Salone Internazionale del Libro di Torino (19-23 maggio 2022) dove l’Associazione ha portato, nell’ultimo decennio, i contributi più vivaci ed originali della sua articolata produzione libraria, annoverante 96 pubblicazioni (nella foto, alcune tra le più recenti), visibili sul sito associativo assocontemporanea.wordpress.com (al link “le nostre opere” – “Pubblicazioni”) che è stato interamente rinnovato durante le festività natalizie dalla direttrice scientifica, prof.ssa Lidia Pupilli, confermata nell’incarico di responsabile delle Biblioteche dell’Associazione e del locale Centro Cooperativo Mazziniano “Pensiero e Azione”.

Tali pubblicazioni possono essere richieste da soci e non soci e per il mese di gennaio è previsto un particolare “pacchetto promozionale” (con 25 euro si riceveranno comodamente a casa tre recenti pubblicazioni associative – basta scrivere alla sopracitata mail – rinnovando contestualmente l’iscrizione per l’anno 2022) per diffondere ulteriormente una conoscenza storica critica e aggiornata. Tra le novità previste ci sono il Primo corso di scrittura storica che sarà rivolto all’intera comunità e inizierà a breve, secondo le modalità che verranno decise nella riunione di giovedì 13, la collaborazione con nuovi editori nazionali e l’uscita di quattro nuove pubblicazioni tra febbraio e marzo.

Infine, l’Associazione ricorda alcune tra le ricorrenze più significative del 2022, a cominciare dal 60° anniversario della traslazione delle ceneri di Giuseppe Chiostergi (morto a Ginevra il 1° dicembre 1961) che hanno costituito un episodio della storia cittadina, all’epoca del secondo mandato Zavatti: intorno al 25 aprile uscirà un volume realizzato dagli storici associativi che darà conto della prima fase di studi e ricerche condotte sul personaggio attraverso lo studio del suo archivio personale e familiare. Ci sono poi il 150 anniversario della morte di Giuseppe Mazzini e il centenario della nascita dell’Urss, due temi ai quali l’ente ha già dedicato studi analitici. Ancora, cade il centenario della marcia su Roma, per non dimenticare che per vent’anni abbiamo vissuto sotto la dittatura fascista (al tema dei “Fascismi” l’Associazione ha dedicato un’interessante Giornata di studio la scorsa primavera) e, ancora, il 40° anniversario dell’uccisione da parte della mafia di Carlo Alberto Dalla Chiesa (avvenuta a Palermo il 3 settembre 1982) – personalità su cui l’Associazione ha pubblicato alcuni saggi, venendo recentemente coinvolta dai responsabili archivistici del Consiglio Nazionale delle Ricerche e dell’Esercito Italiano per un convegno previsto a Roma nella prossima primavera – e il 30° di quella dei giudici Giovanni Falcone (23 maggio) e Paolo Borsellino (19 luglio). Ma ricorrono pure i 100 anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini e Beppe Fenoglio, tra gli scrittori più amati dal pubblico.


da Associazione di Storia Contemporanea
Senigallia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-01-2022 alle 12:15 sul giornale del 13 gennaio 2022 - 194 letture

In questo articolo si parla di cultura, storia, senigallia, storia contemporanea, associazione di storia contemporanea, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cEKt





logoEV