L'Asur sulla Rsa Covid di Corinaldo: "Garantiti tutti i percorsi di sicurezza"

1' di lettura Senigallia 10/01/2022 - In merito a quanto apparso sulla stampa in questi giorni circa la RSA di Corinaldo, la Direzione di Area Vasta 2 informa che, in relazione alla necessità di trasformare un modulo da 20 posti letto in RSA-Covid per consentire il trasferimento di pazienti post acuti e positivi, dalle strutture ospedaliere - anche in considerazione che le strutture di questo tipo sono attive a Galantara (PU) e Campofilone (FM) - sono state definite tutte le azioni organizzative, procedurali, logistiche e assistenziali, affrontate e condivise con il personale operante nella struttura.

Sono stati approntati i percorsi di accesso ed uscita dalla struttura senza sovrapposizioni delle attività e con attivazione delle procedure di sanificazione necessarie; saranno garantite in sicurezza le attività distrettuali, specialistiche attive dal lunedì al sabato come di consueto.

Sono stati realizzati percorsi e disposti interventi straordinari di sanificazione, per ovviare a limiti strutturali e assicurare l’utilizzo degli ambienti in sicurezza, nel rispetto della cittadinanza che potrà continuare ad usufruire dei servizi Centro prelievi, Cup ed anagrafe, Ambulatorio infermieristico, Specialistica (cardiologo, dermatologo, oculista, ostetrica, neurologo, psichiatra, fisiatra).

L’attivazione della RSA -COVID di Corinaldo vede coinvolti nella gestione sanitaria della struttura i Medici di Medicina Generale del Gruppo Mmg di Corinaldo, che si sono resi disponibili ad inaugurare la attività presso la struttura, nella consapevolezza della rilevanza della scelta per i cittadini del territorio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-01-2022 alle 14:23 sul giornale del 11 gennaio 2022 - 442 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, corinaldo, Area vasta 2, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cEjV





logoEV
logoEV
logoEV