Riorganizzazione della macchina comunale: via i dirigenti, affidati 13 nuovi incarichi ai dipendenti

1' di lettura Senigallia 25/10/2021 - Come anticipato qualche giorno fa a Vivere Senigallia dal sindaco Massimo Olivetti, si è completata la riorganizzazione della macchina comunale voluta dalla nuova Giunta che ha di fatto comportato l'eliminazione di tutte le figure dirigenziali all'interno dell'ente e la nomina di alcuni dipendenti comunali a nuove posizioni organizzative.

Sostanzialmente scompaiono i dirigenti comunali (erano rimasti il comandante della Polizia Locale Flavio Brunaccioni, cui non è stato rinnovato l'incarico mentre Paolo Mirti, dirigente assunto a tempo indeterminato dal Comune di Senigallia è stato trasferito all'Unione dei Comuni) e arrivano 13 posizioni organizzative affidati ad altrettanti dipendenti comunali che rappresentano una sorta di "capo area" per i rispettivi ambiti.

I decreti di nomina sono stati firmati lunedì mattina dal sindaco Olivetti. Le posizioni riguardano: per Area Rag. Trib. e Patr. Andrea Marcantoni; per Area Urbanistica Silvia Cognini; Area LLPP Stefano Caiterzi: per Area Protezioni Civile Barbara Rotatori; per Area Porto e Ambiente Simonetti Silvano; per Area cultura Scuola e Politiche Giovanili Campanelli Lorenzo; per Area Personale Carotti Lucia: per Area Servizi Demografici Rodolfo Molinelli; per Area Sistemi Informatici Cecchini Davide; per Area Contratti, Patrimonio, Bandi Europei e Vice Segr Comunali Marinella Monti; per Area Affari Generali, comunicazione e turismo D’Amico Elisabetta; per Area Attività Istituzionali e Sport Rubino Margherita e per la Polizia Locale Assanti Barbara.

"Per la macchina amministrativa del Comune di Senigallia si tratta di una svolta e una sfida per migliorare il servizio a vantaggio dei cittadini"- commenta la Giunta in una nota.






Questo è un articolo pubblicato il 25-10-2021 alle 19:31 sul giornale del 26 ottobre 2021 - 2806 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, politica, senigallia, articolo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cqsc





logoEV
logoEV
logoEV