Con Bcc Ostra Vetere la tua idea imprenditoriale nel campo dell’innovation technology potrà trasformarsi in business

1' di lettura Senigallia 25/10/2021 - Ha preso il via “Innovation Festival BCC”, un progetto finalizzato ad individuare le migliori idee imprenditoriali nel campo dell’innovation tecnology e facilitarne un percorso di crescita e posizionamento sul mercato.

Possono partecipare al Festival tutti i soggetti interessati che vogliono sviluppare iniziative nel campo dell’innovazione attraverso società neocostituite o già esistenti, che faranno domanda attraverso il sito innovationfestivalbcc.it in uno dei seguenti settori di interesse: fintech, insurtech, agritech, foodtech, digital media (e-commerce, pubblicità, comunicazione), manufacturing 4.0.

La partecipazione dei Champions alla manifestazione è a titolo gratuito e dovrà avvenire entro il 30 novembre 2021. Fra tutte le richieste di adesione pervenute, il comitato scientifico del Festival selezionerà sino ad un massimo di 25 idee, che avranno accesso al Festival Day.

In quella giornata i progetti imprenditoriali verranno presentati ad una giuria di esperti nel settore e saranno proclamati i 3 vincitori finali.

Per ogni progetto partirà quindi un percorso di incubazione di circa 3 mesi del controvalore stimato di 30.000 euro, oltre ad un percorso facilitato per l’accesso al credito agevolato previsto dalla normativa italiana sulle startup, finalizzati alla trasformazione delle idee in vere e proprie imprese. Successivamente, i membri del team potranno partecipare all’Investor Day, con l’obiettivo di presentare la propria startup a potenziali investitori e partner, e ad una giornata di International Networking.

INFO: www.innovationfestivalbcc.it








Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 25-10-2021 alle 13:20 sul giornale del 26 ottobre 2021 - 273 letture

In questo articolo si parla di ostra vetere, banca, bcc, bcc ostra vetere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cqkK

Leggi gli altri articoli della rubrica pubbliredazionale