Al via la campagna vaccinale anti-influenzale: Volpini, "Dove possibile somministreremo anche la terza dose del Pfitzer"

2' di lettura Senigallia 25/10/2021 - Medici di medicina generale ancora in prima linea per le vaccinazioni. La campagna vaccinale contro l'influenza, consigliata a tutti gli over 65 oltre che a tutti i soggetti fragili, si somma a quella relativa alla somministrazione della terza dose del vaccino anti Covid.

Dopo l'accordo raggiunto tra la Regione Marche e le sigle sindacali dei medici di base e dei pediatri di libera scelta, i medici possono procedere (per la verità continuare dato che le vaccinazioni non si sono mai interrotte) con le somministrazioni delle due diverse tipologie di sieri, confermando ancora una volta il loro fondamentale servizio di pubblica assistenza.

“Per quanto riguarda la terza dose del vaccino, che sarà Pfitzer, l'unico al momento autorizzato dall'Ema per i richiami, ripeteremo quanto già fatto in occasione dell'inizio della campagna vaccinale anti Covid -spiega il dott. Fabrizio Volpini- andremo a domicilio del paziente per tutti i soggetti non deambulabili e così come ci recheremo nelle rsa e nelle case di riposo per vaccinare gli ospiti”. Per l'antinfluenzale la novità di quest'anno è che potrà essere somministrato congiuntamente alla dose di richiamo, la terza, del vaccino anti Covid.

“Il vaccino antiinflunzale è consigliato vivamente agli over 65, ai soggetti fragili, agli operatori socio sanitarie e al personale della pubblica sicurezza, secondo una casistica indicata nella circolare ministeriale -aggiunge Volpini- come medici ci siamo organizzati, anche in questo caso, per la somministrazione a domicilio per i pazienti non deambulabili e per gli ospiti delle rsa e delle case di riposo. Per tutti gli altri abbiamo pensato a delle giornate dedicate alla vaccinazione antinfluenzale”. Nei casi in cui sarà possibile, come auspicato da una circolare ministeriale, la terza dose del vaccino anti-Covid può essere somministrata insieme a quello antinfluenzale. Condivisone fondamentale però è quella di avere entrambe le tipologie di siero.

“Se riusciamo ad avere la disponibilità nelle stesso tempo sia delle dosi del Pfitzer che dell'antiinfluenzale, potremmo procedere con la vaccinazione in contemporanea ma intanto occorre andare avanti spediti -conclude Volpini- perchè la campagna vaccinale antinfluenzale non è ancora partita ma l'influenza è già arrivata.






Questo è un articolo pubblicato il 24-10-2021 alle 22:09 sul giornale del 26 ottobre 2021 - 1256 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cqe0