Come capire se un condensatore elettrolitico funziona?

2' di lettura Senigallia 25/10/2021 - Il condensatore elettrolitico è una componente dell'impianto elettrico che ha il compito di immagazzinare la tensione elettrica. L'utilizzo di questo oggetto è molto ampio, ad esempio si usa nei motori e negli impianti di raffreddamento e riscaldamento. Presenti nei circuiti elettronici, i condensatori possono essere classificati in elettrolitici (con tubo a vuoto e transistor) e non elettrolitici (che regolano sovratensioni dirette).

Verificare se un condensatore elettrolitico è funzionante è un'operazione svolta non di rado. Le motivazioni di questi malfunzionamenti possono essere tante, tra cui lo scarico di troppa tensione o l'esaurimento dell'elettrolita. Ecco perciò le informazioni necessarie per sapere come verificare che un condensatore elettrolitico sia funzionante.

Con Multimetro Digitale con Impostazione della Capacità

Il primo passo per tutti i metodi di verifica del funzionamento del condensatore elettrolitico è quello di smontarlo dal circuito.

Inoltre sul corpo del condensatore sono presenti molti dati utili per il controllo, ad esempio il valore nominale della capacità, espresso in farad D o con la lettera µ. Questo valore sarà quello da inserire nel multimetro digitale.

Unendo il polo positivo, rosso, all'anodo e quello negativo, nero, al catodo, puoi verificare sul display del multimetro se il valore è simile. Se i valori si somigliano, il condensatore elettrolitico è funzionante e in buone condizioni, in caso contrario invece non è funzionante.

Con Multimetro Digitale senza Impostazione della Capacità

Nel caso del metodo con Multimetro Digitale senza Impostazione della Capacità non bisogna inserire il dato del condensatore, bensì bisogna impostare il multimetro per la rilevazione della resistenza. Per farlo è necessario selezionare la parola OHM o Ω.

Dopo aver collegato i terminali, come nel precedente metodo, si può procedere a staccare e attaccare il condensatore. Se la resistenza è sempre simile il condensatore elettrolitico è funzionante. Al contrario se il valore continua a cambiare non lo è.

Con un Multimetro Analogico

Con un multimetro analogico il procedimento è simile al metodo senza Impostazione della Capacità. Anche in questo caso bisogna impostare OHM o Ω e collegare le sonde. Da questo sistema, un dispositivo analogico può presentare tre risultati diversi:

  • una resistenza ridotta iniziale e poi aumentata, quindi significa che è funzionante
  • una resistenza ridotta che non cambia, quindi significa che il condensatore ha subito un cortocircuito
  • nessuna resistenza, perciò il condensatore è "morto"





Questo è un articolo pubblicato il 25-10-2021 alle 14:33 sul giornale del 25 ottobre 2021 - 109 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cqlz





logoEV
logoEV
logoEV