x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
comunicato stampa

Beccaceci (Vivi Senigallia): "Se l'accordo per la piscina era pronto per marzo 2020 perchè Olivetti non ha rimediato subito?"

1' di lettura
640

da Lorenzo Beccaceci
Capogruppo consiliare Vivi Senigallia


Leggo con entusiasmo l'articolo con il quale il Sindaco di Senigallia Massimo Olivetti, finalmente, dopo un anno dall’inizio del suo mandato e con l’iter già concluso da tempo, annuncia la firma dell’accordo con il nuovo gestore della piscina delle Saline.

Come al solito non mancano riferimenti alla precedente Amministrazione. Questa volta dice che l’accordo poteva essere sottoscritto durante il precedente mandato, precisamente a marzo 2020, ovvero a inizio pandemia. Ammettiamo che, per pura ipotesi, la sottoscrizione dell’accordo di gestione della piscina delle Saline potesse avvenire durante il precedente mandato. Bene, perché Olivetti e il suo assessore Pizzi non hanno rimediato, non dico a ottobre 2020, ma a dicembre, a gennaio, a marzo, a giugno, a luglio 2021?

E, mancanza per mancanza, cosa c'entra la precedente Amministrazione con la disposizione di non utilizzare gli asciugacapelli nella piscina del Molinello? E di chiudere gli spogliatoi al campo della Saline evocando un dpcm del marzo 2020? Sindaco Olivetti e Assessore Pizzi, che dimostrate ancora una volta di non conoscere lo sport, il mondo non si è fermato a marzo 2020. Ma soprattutto, un Sindaco non può svolgere tale ruolo rimarcando continuamente ed in maniera ossessiva le responsabilità della precedente Amministrazione solo per coprire le proprie mancanze.

Infine, la società che ha presentato il project financing, la Saline scrl, è composta da UISP, dalla ditta Pipponzi e dalla ditta Nasoni. Il Sindaco dimostra di non conoscere nemmeno il nome esatto della società che per i prossimi anni gestirà la piscina delle Saline e l’intera Cittadella dello Sport.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-10-2021 alle 20:46 sul giornale del 11 ottobre 2021 - 640 letture