Corinaldo aderisce alla “Rete per il Welfare Culturale delle Marche”

3' di lettura 07/10/2021 - Un nuovo progetto di “Welfare culturale” nato nel Comune di Recanati, curato e realizzato da Promo PA Fondazione, con il sostegno della Regione Marche con l’obiettivo di sviluppare politiche tra cultura e benessere. Un progetto che in poco tempo ha coinvolto numerosi Comuni, associazioni e realtà, creando così una rete virtuosa che vuole mettere a sistema buone pratiche, condividerle, sulla scia di un vero proprio modello marchigiano incentrato sull’idea di cultura come fonte di benessere psicofisico e fattore di ripartenza economica e sociale. Ed ora c'è anche Corinaldo.

Il Comune di Corinaldo ha infatti aderito all'iniziativa forte anche e soprattutto del contributo che potrà dare grazie all’innovativo progetto “Be Your Hero”, il primo laboratorio di competenze trasversali per adolescenti d’Italia nato e sviluppatosi a Corinaldo lo scorso giugno. Un progetto, supportato dalla Provincia di Ancona e dalla Regione Marche, che coinvolge i ragazzi e le ragazze e che ha come obiettivo quello di far prendere coscienza delle loro capacità individuali e di quanto esse contino; di come ogni sfida contempli “sconfitte”, ostacoli e fallimenti che possono essere superati e metabolizzati attingendo alla propria forza interiore e alla propria identità. Un'iniziativa "made in Corinaldo" che ora è pronta ad espandersi in tutte le Marche.

La "Rete per il Welfare Culturale delle Marche" nasce infatti allo scopo di aggregare e far collaborare organizzazioni pubbliche e private di varia natura, a vario titolo impegnate o interessate a contribuire allo sviluppo del welfare culturale a livello locale e regionale, attraverso la partecipazione a diverse attività. Tra le azioni prioritarie del progetto “Welfare culturale” la necessità di strutturare il confronto tra realtà, la formazione sul tema sia per il mondo della cultura, sia per quello socio-sanitario, l’attivazione di un sistema di valutazione e monitoraggio in itinere, ed anche per intercettare e/o stimolare l’attivazione di misure finanziarie dedicate regionali e sovraregionali.

Matteo Principi, Sindaco di Corinaldo: «Apprezziamo molto che l’esperienza e i contenuti di “Be Your Hero” escano dai nostri confini perché questo era un nostro obiettivo. Siamo felici che vada a irradiare altre comunità, altri giovani perché quelli trattati dal progetto sono temi non solo nostri, di Corinaldo ma appartengono a tutti. Più influenze ci sono, più reti ci sono, più “Be Your Hero” trova spazi per crescere e meglio è.»

Riccardo Silvi, Assessore alla Partecipazione e referente per il progetto “Be Your Hero”: «In pieno spirito e nel massimo rispetto dell’obiettivo del progetto, “Be Your Hero” continua ad aprire opportunità. Questa volta lo fa in particolar modo per la comunità di Corinaldo che con questo progetto s’inserisce in una rete virtuosa di esperienze e ha la possibilità di portare la propria voce nel campo delle politiche giovanili e nel campo dello sport come strumento di crescita in tutte le Marche. Siamo molto contenti che anche l’Assessora alla Cultura della Regione Marche, Giorgia Latini, presidente di questa rete e sostenitrice del progetto fin dal suo insediamento, trovi in Corinaldo un contesto in cui affrontare il tema del futuro e delle competenze dei giovani. Un ringraziamento all’Assessore alla Cultura del Comune di Recanati, Rita Soccio, motore e ideatrice e centro di questo progetto.»








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-10-2021 alle 10:50 sul giornale del 08 ottobre 2021 - 247 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di corinaldo, corinaldo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cm4L





logoEV
logoEV
logoEV