I genitori dei nuotatori della "Senigallia Nuoto" chiedono al sindaco risposte sulle piscine

2' di lettura Senigallia 24/09/2021 - I Genitori e giovani atleti della società Senigallia Nuoto hanno inviato una lettera aperta al Sindaco Olivetti e all'Assessore alla Sport Pizzi per sottolineare la difficile situazione dei nuotatori senigalliesi e per avere informazioni sulla riapertura della piscina delle Saline.

Gentili sindaco e assessore,
siamo genitori di giovani atleti della Società Senigallia Nuoto.

Da ottobre 2020 i nostri figli sono costretti ad allenarsi in condizioni precarie e senza prospettive di continuità per l’assenza di spazi acqua sufficienti a coprire tempi e modalità consone. L’impossibilità di far partire la scuola nuoto, prevalentemente dovuta alla chiusura della piscina delle Saline, ha generato un grande vuoto con ripercussioni gravi a livello agonistico e non sui giovani atleti e sui più piccoli che si vorrebbero avvicinare alla disciplina. E conosciamo tutti l'importanza che il nuoto riveste per una crescita sana dei bambini.

Le stesse incertezze, comprensibili durante la fase acuta dell’emergenza, continuano purtroppo anche all’inizio di questo nuovo anno, nonostante le riaperture e le garanzie date dal Green Pass: e la piscina del Molinello, ci risulta ancora essere l’unico spazio acqua destinato agli sportivi senigalliesi (e non), anche se non attrezzata di spazi di sicurezza e di dotazioni minime (pensiamo ad una presa per il phon nel corridoi d’ingresso)

Per una gestione trasparente e responsabile che ha a cuore lo sport ed è consapevole dell’importanza dello sport per i nostri giovani atleti, chiediamo all’amministrazione comunale di darci risposte concrete sui seguenti punti:

1. Criteri di assegnazione degli spazi acqua: crediamo sia un nostro diritto capire le modalità e la visione a lungo termine per poter decidere consapevolmente sul futuro sportivo dei nostri figli

2. Prospettive per l’impianto delle Saline: è l’unico, tra l’altro, che garantisce allenamenti efficaci per le giovani atlete del nuoto sincronizzato (la piscina del Molinello non ha la profondità adeguata) e della pallanuoto.

Come genitori, pensiamo che investire nello sport significa credere allo stesso tempo nella promozione di valori importanti per i nostri giovani, come l’attenzione agli stili di vita sani, alla lealtà, al confronto e alla sana competizione.

Sollecitiamo pertanto un chiarimento e una linea programmatica che abbia alla base questi valori e che garantisca a tutti, in modo chiaro e trasparente, la possibilità di allenarsi e di praticare la disciplina del nuoto.
Distinti saluti,

da I Genitori e giovani atleti della società Senigallia Nuoto





Questo è un articolo pubblicato il 24-09-2021 alle 17:34 sul giornale del 25 settembre 2021 - 383 letture

In questo articolo si parla di attualità, piscina, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ck4I





logoEV
logoEV