“Di mare in borghi”: un progetto per le Terre della Marca Senone da Unione Civici Marche

2' di lettura Senigallia 21/09/2021 - Dai propositi ai progetti. Prende vita l’idea di “Unione Civici Marche”, il think tank liberale marchigiano, di rilanciare l’economica turistica e artigianale del territorio. Dopo l’incontro in pieno agosto con i vertici di Confindustria, Confartigianato e Cna in cui i rappresentanti di “Unione Civici Marche” si erano assunti l’impegno entro il mese di settembre di presentare la bozza di un progetto che coinvolgesse tutti i Comuni dell’Unione, si è tenuta una conferenza programmatica a cui è stato invitato anche il capogruppo di Forza Italia a Senigallia e presidente del Consiglio dell’Unione dei Comuni Luigi Rebecchini.

Un confronto serio, caratterizzato non solo da approfondimenti culturali e progettuali ma anche dall’esperienza in campo turistico (e non solo) messa a disposizione dallo stesso Rebecchini. I coordinatori di “Unione Civici Marche” Roberto Paradisi e Maurizio Mugianesi, accogliendo anche proposte e suggerimenti del presidente Rebecchini, hanno consegnato ufficialmente a quest’ultimo la bozza del progetto “Di mare in borghi”, così come preannunciato ai responsabili delle organizzazioni di categoria le cui idee e i cui propositi sono stati conglobati nel documento.

Da parte sua Luigi Rebecchini , condividendo lo spirito e i contenuti del progetto, ha assicurato la sua volontà di presentarlo ufficialmente al Presidente dell’Unione Dario Perticaroli e a tutta la Giunta. Il progetto prevede la immediata realizzazione di un tavolo alla presenza anche di Confindustria, Cna e Confartigianato e di esperti nazionali del settore turistico (in particolare dei referenti della Associazione nazionale “Nuove Direzioni” e Associazione Nazionale “In Camper”), contattati da “Unione Civici Marche”, che metteranno a disposizione in termini del tutto gratuiti la propria esperienza e competenza.

Il progetto è tanto realistico quanto “visionario”: è finalizzato non solo a offrire una identità storico- culturale alle Terre dell’Unione ma anche e soprattutto a valorizzare il turismo “integrato” con percorsi eno-gastronomici, naturalistici, culturali e artistici, religiosi … capaci di unire il mare alle nostre colline e ai nostri borghi storici. Prevista nei prossimi giorni una conferenza stampa di presentazione dell’idea progettuale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2021 alle 09:38 sul giornale del 22 settembre 2021 - 275 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ckfv





logoEV
logoEV