Macerata: escono di strada e chiedono l'aiuto dei carabinieri, avevano tentato un furto a Corinaldo

1' di lettura Senigallia 17/09/2021 - Indagine lampo dei Carabinieri di Camerino e Pieve Torina, che nel giro di poche ore sono riusciti ad identificare gli autori dei furti commessi nei giorni scorsi in una Farmacia di Pieve Torina e in due esercizi commerciali (una panetteria ed una tabaccheria a Muccia).

Dalle indagini si è risaliti ad altri due atti predatori commessi dai due: un 40enne italiano residente a Fermo ed un 28enne extracomunitario di origini marocchine (già gravato di un permesso di espulsione). Per entrambi è scattata la denuncia a piede libero per furto con scasso.

Una svolta alle indagini, che hanno portato ad accertare altri furti e tentativi commessi dai due (di cui uno al circolo tennis di Corinaldo ed uno ad un bar di Serravalle di Chienti), l'hanno data gli stessi autori dei furti.

Il clamoroso autogol commesso dai malviventi, usciti di strada con la loro auto successivamente ai colpi messi a segno nell'entroterra maceratese, è stato quello di chiedere appunto l'intervento dei carabinieri. Dal confronto delle indagini in corso, scattate immediatamente dopo i furti di Pieve Torina e Muccia nell'alto maceratese (leggi), ma già segnalati da quello di Corinaldo, i militari dell'arma hanno potuto mettere insieme i dati e dopo ulteriori accertamenti e collegamenti, sono riusciti a chiudere in fretta le indagini, recuperando anche la refurtiva che è stata riconsegnata ai legittimi proprietari.

Determinante anche il supporto delle telecamere utilizzate per il controllo del traffico nel camerte e in alcuni centri in cui i due sono entrati in azione. Per entrambi oltre la denuncia è scattato il foglio di via obbligatorio per evitare che possano tornare nelle zone dove hanno commesso i reati.


di Angelo Ubaldi
redazione@viverecamerino.it





Questo è un articolo pubblicato il 17-09-2021 alle 12:05 sul giornale del 18 settembre 2021 - 2777 letture

In questo articolo si parla di cronaca, camerino, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cjJx





logoEV
logoEV
logoEV